F1, Verstappen boccia l’halo: “È orribile, non ho proprio voglia di vederlo”

di - 16 febbraio 2018

L’halo? Sarà davvero orribile, non ho proprio voglia di vederlo“. In poche parole Max Verstappen esterna il suo dissenso sulla novità tecnica dell’halo, la nuova protezione obbligatoria installata sopra l’abitacolo delle monoposto del Mondiale 2018 della Formula 1. Il pilota olandese della Red Bull, in una video intervista sui canali social della scuderia austriaca, ha bocciato l’halo ma ciò nonostante spera che la RB14 sia una macchina bella e competitiva: “Spero che la macchina sia bella e veloce, magari un bel passo avanti. Vorrei una macchina buona fin dall’inizio della stagione in modo da non dover rincorrere come abbiamo fatto l’anno scorso. Penso che questo sia fondamentale per noi“.

Si riapre dunque il discorso in chiave Mondiale ma la vera domanda è: la Red Bull sarà realmente competitiva da metter in difficoltà fin da subito le due big? “Non lo so ancora. Per prima cosa dobbiamo cominciare nel miglior modo possibile perché non si sa mai quanto sia buono il lavoro fatto dalla tua squadra rispetto alle altre – spiega Verstappen – Al momento non ho grosse aspettative perché non sappiamo ancora dove siamo e non lo sapremo fino ai test“. In questa stagione il numero delle power unit verrà ridotto da cinque a tre utilizzi, un nuovo regolamento che metterà a dura prova le scuderie nel tentativo di non andare in penalità: “Sarà decisamente una bella sfida. L’anno scorso noi ne abbiamo usate sei e quindi passare da sei a tre significa dimezzare“.

 

© riproduzione riservata