F1, Horner anticipa: “Contro porpoising, nel 2023 monoposto più alte di 15mm”

Christian Horner Christian Horner - Foto LiveMedia/Xavi Bonilla/DPPI

Il nuovo corso della F1 ha riscosso un generale successo riscontrabile nell’interesse ancora più accresciuto verso il Circus grazie alla possibilità che i piloti hanno di dare vita a battaglie più lunghe e avvincenti. Il difetto più grande delle vetture “ad effetto suolo”, come ben noto, è il famigerato porpoising, i “saltelli” che alcune squadre (come la Mercedes) hanno accusato ben più di altre (come Red Bull e Ferrari, dove la questione non è mai stato un grosso problema). Per questo si sono create due correnti: da una parte la FIA, che ha proposto di alzare le vetture di 25 millimetri, dall’altra la maggior parte dei team che hanno chiesto di limitarsi a 10. La soluzione è stata trovata in un compromesso, ovvero a 15mm. Ancora nulla di ufficiale, ma è questo quanto anticipato da Christian Horner nell’intervista rilasciata a racingnews365.com: “Abbiamo trovato un compromesso, perché non sarà come alzare la monoposto di 25mm, né come lasciarla così. Dovremo incorporare questa regola al nuovo progetto: sarà una sfida, ma in questi anni abbiamo dimostrato di essere bravi ad adattarci”, ha concluso il team principal della Red Bull.