F1, Hamilton si carica per il 2018: “Vettel? Io son pronto e son più forte dell’anno scorso”

di - 14 marzo 2018

Vettel? Non posso dire cosa accadrà ma posso sicuramente dire che io son pronto: qualunque cosa lui cercherà di fare io sarò sempre lì con un sorriso sul volto a lavorare insieme al mio team“. È carico Lewis Hamilton che ai microfoni di Sky Sport lancia la sfida a Sebastian Vettel e tutta la concorrenza nel paddock in vista del Mondiale 2018 della Formula 1. A poco più di una settimana dal via del week end ufficiale in Australia, il campione del mondo in carica si dice emozionato ed entusiasta per la nuova stagione: “Sono già emozionato ed ora sono anche più forte rispetto all’anno scorso, questa è una sensazione positiva“. Lewis ripercorre le battaglie con Vettel nel corso del 2017: “L’anno scorso ho gareggiato contro un quattro volte campione del mondo come Sebastian, che guida una Ferrari, un team così prestigioso. Tutto questo mi ha dato una sensazione di grande fierezza. Poi c’era un orgoglio immenso per il grande lavoro che abbiamo svolto con il team. Sarei davvero contento di battagliare ancora con lui“.

Da campione in carica, Hamilton dovrà difendere il titolo dalla concorrenza: “Affronterò questa stagione all’attacco, il mio approccio è lo stesso ormai da tanti anni. Io non sono qui come un quattro volte campione del mondo, nel 2018 c’è in palio un nuovo Mondiale. Siamo in 20 piloti ma solo 3 o 4 possono lottare per il titolo quindi: cosa dovrò fare per conquistarlo? Come dovrò interagire con i miei ragazzi? Come potrò spingere la squadra a tirare fuori il meglio da me stesso? Lavoro per questo, tutto ciò che amo“. Ma c’è un team o un pilota favorito per la vittoria finale? “Al momento la Ferrari non è la macchina più veloce, probabilmente è davanti la Red Bull. Sarà molto dura ma questo mi piace: voglio questa battaglia perché mi piace pensare che possa esser io a fare quella piccola differenza“.

Red Bull meglio di Ferrari, per Lewis, seppur gli otto test prestagionali di Barcellona abbiano visto la Rossa in testa alla classifica tempi. Mercedes, però, si è comportata proprio come Red Bull, puntando maggiormente ai long run ed all’affidabilità nel lungo periodo senza mai cercare i tempi sul giro secco. Proprio per questo i riscontri cronometrici, visibili al pubblico, sono un’incognita ed Hamilton rassicura tutti i tifosi della freccia d’argento rivelando a Sky: “I test a Barcellona son stati molto positivi. Abbiamo percorso più chilometri di qualsiasi altro team. Tra me e Valtteri un giorno siamo riusciti a percorrere ben 200 giri e la macchina ha sempre dato sensazioni positive. Siamo molto vicini con Red Bull e Ferrari, credo sarà una stagione entusiasmante“.

Infine la questione del rinnovo con Mercedes. Hamilton, attualmente, ha il contratto in scadenza al termine della stagione 2018 ma forti rumors puntano ad un maxi rinnovo triennale con cifre record per allinearsi alle scadenze di Vettel in Ferrari e Verstappen in Red Bull. Lewis non ha alcuna intenzione di cambiare team: “Nell’arco di questa stagione firmerò il nuovo contratto con la Mercedes. Ci stiamo parlando, il clima è molto rilassato e c’è la volontà di continuare. La mia fiducia verso la scuderia è massima: guardando da vicino il nostro lavoro si capisce quanto ogni singolo aspetto sia davvero cruciale“.

© riproduzione riservata