F1, Hamilton devastato dalla morte della piccola Isla: “Non riesco a credere che non potrò riabbracciarla”

Lewis Hamilton Lewis Hamilton, Mercedes - Foto LiveMedia/Antonin Vincent / Dppi/DPPI

Duro colpo per Lewis Hamilton, che dopo un anno difficile con la Mercedes in F1 piange anche la scomparsa della piccola Isla. La tifosa del sette volte campione del mondo aveva solamente cinque anni, ma le era stata diagnosticata una malattia terminale che l’ha portata via troppo presto. I due si erano incontrati virtualmente, facendo una video call mentre Lewis era a Barcellona, ma la piccola sognava di conoscere Hamilton di persona. Ciononostante, Lewis era rimasto particolarmente colpito dalla storia di Isla, come si percepiva dalla sue parole: “Isla è una bambina piena di luce, il suo sorriso mi ha portato enorme felicità. Le dedicherò tutti i risultati di questa stagione“. Purtroppo la piccola si è spenta ed il britannico ha espresso tutto il suo dolore attraverso le storie Instagram. “Sono devastato. Incontrate questa bambina era stato emozionante. Ha portato così tanto amore nella mia vita e non riesco a credere che non potrò riabbracciarla. Il suo sostegno ha significato tantissimo per me“.