F1, Hamilton attacca la Ferrari: “Sono in migliaia e non fanno nulla contro il razzismo”

Lewis Hamilton - Foto Instagram

Duro attacco inaspettato di Lewis Hamilton nei confronti della Ferrari, che già ha altri grattacapi con i quali fare i conti. Il pilota britannico ha accusato la scuderia di Maranello di non fare nulla di concreto nella lotta contro il razzismo, pur essendo in tanti a lavorare per la casa del Cavallino: “Abbiamo visto i meccanici della Red Bull inginocchiarsi ed è stato bellissimo, ma guardate la Ferrari: ci lavorano migliaia di persone e da parte loro non ho sentito nessuna parola, nessuna assunzione di responsabilità sul tema. E non lo faranno nemmeno in futuro. Invece serve che la Formula 1 e la FIA siano ancora più coinvolti, abbiamo bisogno delle squadre, occorre che tutti diano il proprio contributo per combattere questa piaga”.