F1, GP Singapore 2019: ordine di arrivo e risultati della gara, vince Vettel

Sebastian Vettel - Foto sito ufficiale F1 Sebastian Vettel - Foto sito ufficiale F1

L’ordine di arrivo e i risultati del Gran Premio di Singapore andato in scena sul Singapore Street Circuit per la quindicesima tappa del Mondiale 2019 di Formula 1. La Ferrari mette a segno una doppietta dopo tempo immemore (GP d’Ungheria 2017) con Vettel vittorioso seguito da Leclerc all’interno di una gara estremamente spezzettata: la safery car è dovuta entrare tre volte a causa degli incidenti in cui sono stai coinvolti Russell e Raikkonen e a causa del ritiro di Perez. Mercedes che quest’oggi sembra non aver avuto il ritmo di gara necessario per contrastare una Rossa in forma smagliante. Conclude il podio Max Verstappen. A Marina Bay la Ferrari si è rivelata la macchina migliore: e dire che doveva essere un circuito sfavorevole. Le gerarchie stanno leggermente cambiando.

Partenza regolare con Leclerc, le posizioni tra i primi rimangono congelate. Il ritmo tenuto da Charles è molto alto, soprattutto dal quindicesimo giro in poi. Al 20esimo passaggio Ferrari prova ad anticipare la sosta di Vettel, seguito a ruota da Verstappen, ed entrambi si giocano la carta della gomma media; Leclerc reagisce due giri dopo ma l’undercut del tedesco funziona al meglio e si prende la testa della corsa davanti al compagno molto sorpreso di quanto avvenuto. Hamilton aspetta e prova a insistere con la rossa tentando di ritardare al massimo la sosta: il britannico va in crisi, non facendo registrare tempi eccelsi. Vettel si libera in modo autorevole di Stroll mentre Leclerc ci impiega qualche tornata in più e il margine del tedesco cresce fino a oltre 3 secondi; il pilota della Ferrari è indiavolato e passa in maniera aggressiva (forte anche troppo aggressiva) Gasly, consapevole di poter auspicare alla vittoria del riscatto.
Al trentaseiesimo giro lo schianto di Russell, causato da un contatto con Grosjean, chiama in causa la safety car e vanifica ogni distacco. Si riparte cinque giri più tardi, ma tre giri più tardi Perez si ferma in pista e costringe la safety car a una nuova neutralizzazione della corsa. Il contatto tra Kvyat e Raikkonen verso il 48esimo giro causa il terzo ingresso in pochi giri della vettura di sicurezza.
Negli ultimi giri Leclerc prova a farsi vedere timidamente negli specchietti di Vettel. Nel finale Sebastian Vettel reagisce al tentativo di iniziativa del compagno e va a prendersi anche il giro più veloce (poi rubatogli da Kevin Magnussen con gomma nuova), chiudendo quasi definitivamente le porte della vittoria in faccia al monegasco e urlando di gioia in radio.

LE CLASSIFICHE AGGIORNATE DOPO GP SINGAPORE 2019

LA CLASSIFICA ALL-TIME DELLE VITTORIE DEI GP

L’ordine di arrivo del Gran Premio di Singapore

1° Vettel
2° Leclerc
3° Verstappen
4° Hamilton
5° Bottas
6° Albon
7° Norris
8° Gasly
9° Hulkenberg
10° Giovinazzi
11° Grosjean
12° Sainz
13° Stroll
14° Ricciardo
15° Kvyat
16° Kubica
17° Magnussen