F1, GP Sakhir 2020, Vettel: “Speriamo di tornare sulla strada giusta”

Sebastian Vettel - Foto Twitter Ferrari

Oggi abbiamo vissuto una giornata a due facce: la prima sessione di prove libere è stata ok, mentre la seconda da dimenticare. Abbiamo provato alcune regolazioni sulla macchina ma l’abbiamo resa troppo aggressiva e non era quello di cui avevamo bisogno. Spero che riusciremo a colmare il gap con i nostri rivali e tornare sulla strada giusta“. Così Sebastian Vettel al sito ufficiale Ferrari, dopo le due sessioni di prove libere del GP di Sakhir. “Pensando alla qualifica, con venti macchine in pista, credo che il Q1 sarà molto serrato, in particolar modo per il traffico, perché abbiamo bisogno di giri di raffreddamento da percorrere molto lentamente per riportare le gomme alla temperatura corretta. Spero che saremo tutti in condizione di effettuare un giro pulito senza ostacolarci l’un l’altro. Sono convinto che pochi centesimi potranno fare una grande differenza” ha proseguito il tedesco. Infine una battuta sul nuovo layout della pista. “La curva 4 è simile a quella della scorsa settimana, anche se è un po’ più veloce perché la traiettoria è più aperta, mentre il tratto con le curve 7 e 8 è abbastanza sconnesso e si sale sui cordoli in maniera aggressiva. Questa parte è piuttosto insidiosa ma non è male da guidare” ha concluso il quattro volte campione del mondo.