F1, GP Montecarlo 2017: l’ordine di arrivo. Vettel vince, Raikkonen è 2°, trionfo Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari F1 2017 - Foto Bruno Silverii

Sebastian Vettel vince la gara del Gran Premio di Montecarlo, sesta tappa del Mondiale 2017 di Formula 1. Doppietta Ferrari a Monaco, dopo la sessione di qualifiche, con i piloti invertiti vista la seconda posizione di Kimi Raikkonen, pole-man di giornata. Terza sorprendente posizione per Daniel Ricciardo che sale sul podio a discapito di Valtteri Bottas su Mercedes e di Max Verstappen. Solamente settimo tempo per Lewis Hamilton che chiude addirittura dietro gli scarichi della Toro Rosso di Carlos Sainz perdendo punti importanti in chiave Mondiale.

Tra i ritirati figura il nome di Nico Hulkenberg che ha rotto il cambio durante il corso del sedicesimo giro. Incidente al 60° giro fra Pascal WehrleinJenson Button all’entrata dal tunnel, fortunatamente nessun problema per i due piloti. Giornata decisamente negativa per la Sauber che ha visto ritirarsi anche Marcus Ericsson per via di un grave errore nello sdoppiaggio. Dopo aver superato la safety car, il pilota svedese è andato a muro. Out anche Stoffel Vandoorne, per chiudere a quota 0 in McLaren, a muro anche lui come Ericsson superando Sergio Perez, oltre a Daniil KvyatLance Stroll.

L’ordine di arrivo del Gran Premio di Monaco

  1. Sebastian Vettel (Ferrari)
  2. Kimi Raikkonen (Ferrari)
  3. Daniel Ricciardo (Red Bull)
  4. Valtteri Bottas (Mercedes)
  5. Max Verstappen (Red Bull)
  6. Carlos Sainz (Toro Rosso)
  7. Lewis Hamilton (Mercedes)
  8. Romain Grosjean (Haas)
  9. Felipe Massa (Williams)
  10. Kevin Magnussen (Haas)
  11. Jolyon Palmer (Renault)
  12. Esteban Ocon (Force India)
  13. Sergio Perez (Force India)

Ritirati del Gran Premio di Monaco

  • Nico Hulkenberg (Renault)
  • Pascal Wehrlein (Sauber)
  • Jenson Button (McLaren)
  • Marcus Ericsson (Sauber)
  • Stoffel Vandoorne (McLaren)
  • Daniil Kvyat (Toro Rosso)
  • Lance Stroll (Williams)
About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.