F1 GP Monaco, Wolff: “Ho cenato con Allegri, abbiamo parlato di Abu Dhabi. Hamilton non lo supererà mai”

Toto Wolff Toto Wolff - Foto LiveMedia/Dppi

“Sai, ieri ho cenato con l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. E lui ha iniziato la conversazione dicendo ‘Nessuno di noi può credere a quello che ti è successo ad Abu Dhabi!’. E io: ‘Nessuno può farlo’. È ancora così surreale. E una cosa che resterà per sempre con Lewis. Non la supererà mai”. Lo ha detto il team principal della Mercedes, Toto Wolff, dopo le libere del GP di Monaco a Montecarlo parlando di quello che è accaduto ad Abu Dhabi lo scorso anno.

Wolff ha confermato che non ci sono prime e seconde guide nel team: “Al cento per cento li facciamo correre. Fino a quando un pilota non è matematicamente fuori dai giochi, non faremo una chiamata del genere. A Imola è stato il punto più basso della squadra, con Hamilton doppiato da Max. In Spagna Lewis era a 30 secondi dietro l’ultima vettura in pista ed è arrivato quarto. Quindi questa è un’auto in grado di vincere una gara. Hamilton è passato dall’aver quasi vinto un Mondiale e poi d’un tratto la stessa macchina non è più guidabile. E’ chiaro che Lewis ha bisogno di una ricalibrazione delle aspettative. Ma penso che ora sia a posto”.