F1, GP Cina 2019. Leclerc 5°: “Non mi sento sacrificato, ho aiutato Vettel”

Charles Leclerc, Ferrari F1 - Foto Bruno Silverii Charles Leclerc, Ferrari - Gran Premio d'Australia, Foto Bruno Silverii

“Io sacrificato? Non andrei fino a questo punto. Siamo una squadra e abbiamo provato a fare lavoro da team. Non è andata bene ma ho provato a frenare le Mercedes per aiutare Vettel”. Queste le dichiarazioni di Charles Leclerc al termine del GP di Cina 2019, terza tappa del Mondiale 2019 di F1. “Purtroppo non è stata la mia gara, alla prossima spero di far meglio fin dalla qualifica. Gestire queste situazioni non è semplice e comunque non ho i dati per sapere quale fosse la situazione della macchina – ha dichiarato il pilota monegasco della Ferrari, quest’oggi quinto al traguardo, ai microfoni Sky – Farò di tutto per prepararmi al meglio per la prossima gara e cercheremo di capire il perché non siamo andati forti qui”.

Infine in vista del prossimo appuntamento in Azerbaijan: “Troveremo le giuste risposte, ne sono sicuro. Questo weekend non siamo andati forti ma riusciremo a capire il perché” ha concluso Leclerc.

L’ORDINE DI ARRIVO

LE CLASSIFICHE AGGIORNATE

LE PAROLE DI HAMILTON

LE PAROLE DI BOTTAS

LE PAROLE DI VETTEL

LE PAROLE DI VERSTAPPEN

LE PAGELLE DEL GP

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.