F1, GP Brasile 2018. Magnussen alla vigilia: “La Haas migliora anno dopo anno”

di - 8 novembre 2018

Quest’anno abbiamo dimostrato di poter compiere progressi anno dopo anno e dobbiamo ambire a farlo ancora. La Haas può migliorare“. Queste le dichiarazioni di Kevin Magnussen nella conferenza stampa piloti alla vigilia del weekend del Gran Premio del Brasile, ventesima tappa del Mondiale 2018 di Formula 1. Il pilota danese della Haas ha elogiato il proprio team in ottica futura, con la grande voglia di centrare un altro buon risultato a Interlagos: “Tutto sommato questa è stata un’annata piuttosto positiva. I miglioramenti ci lasciano prospettive realistiche per il prossimo anno perché sappiamo che la prestazione c’è e sappiamo di poter migliorare ancora“. Presente anche Marcus Ericsson che dal prossimo anno verrà ‘retrocesso’ al ruolo da terzo pilota in Sauber: “Non so se questo sarà un addio alla F1, in futuro non si può dire cosa accadrà. Son stati sicuramente cinque anni favolosi ma allo stesso tempo difficili. Mi porterò dietro bagagli ed esperienza di queste stagioni: per il GP del Brasile siamo fiduciosi e la battaglia a centro griglia è serrata“.

Chi, invece, è concentrato completamente sul presente è Lance Stroll, ad un passo dall’addio alla Williams: “Force India? Cerco di concentrarmi solo sul presente e più avanti vedremo cosa accadrà. Questa è stata una stagione difficile perché la macchina non è stata competitiva. Abbiamo sempre cercato di ‘sopravvivere’ più che competere, costretti all’inseguimento per tutto l’anno. Ma da pilota devi accettare queste situazioni“. Un futuro incerto per Brendon Hartley dopo alcune prestazioni estremamente altalenanti a bordo della Toro Rosso: “Sono concentrato sulle mie performance per me e per il team. Non ho novità riguardo il futuro. Durante la stagione sono diventato più forte e ho migliorato l’approccio. Ci sono altre due gare per concretizzare il tutto“. Infine Stoffel Vandoorne che proseguirà la propria carriera in Formula E: “Non so se sarà solamente un passaggio: quel che è certo è che sarà una nuova sfida nella quale non avrò nemmeno la pausa invernale. Ora con McLaren cercheremo di fare gli ultimi punti per il campionato costruttori“.

© riproduzione riservata