F1, Binotto: “Mai sviluppato auto attuale, concentrati fin dall’inizio sul 2022”

Mattia Binotto - Foto XaviYuahanda - CC-BY-SA-4.0
Non abbiamo mai sviluppato veramente l’auto attuale. Abbiamo introdotto alcuni sviluppi all’inizio della stagione e basta. Tutti i nostri sforzi si sono concentrati fin dall’inizio sull’auto per il 2022” in vista dei nuovi regolamenti. Lo ha detto Mattia Binotto, Team Principal della Ferrari in un’intervista rilasciata a motorsport-total.com. I progressi della Rossa nel Mondiale di Formula 1 sono dunque frutto solamente di alcuni aggiustamenti, in vista dell’introduzione dei nuovi regolamenti. “Non abbiamo mai fatto compromessi su questo – ha proseguito Binotto -. Non ci è mai passato per la mente di provare in qualsiasi momento a penalizzare il 2022 a favore del 2021“.

La scuderia di Maranello è terza nel mondiale costruttori a due gare dalla fine, davanti alla McLaren. Si tratta di un bel passo avanti rispetto alla stagione 2020, chiusa al sesto posto con meno della metà dei punti di oggi. “Sapevamo già a inizio stagione che avremmo lottato per il terzo posto. Sapevamo che poteva essere molto vicino, ma il nostro obiettivo principale per il 2021 non era il terzo posto. Volevamo provare a fare squadra in tutto, migliorare i dettagli, e il terzo posto è stato solo il risultato” ha aggiunto Binotto in conclusione, ribadendo che il miglioramento è dato dalla “squadra, del modo in cui lavora nei vari weekend e del miglioramento che c’è stato dall’inizio della stagione, e non dello sviluppo della vettura“.