Abu Dhabi si prepara allo show finale: Verstappen in pole, Bottas e Hamilton inseguono

Lewis Hamilton - Foto Twitter Mercedes

Diciamocelo. Tutti avrebbero voluto il George Russell-bis dopo la splendida prestazione offerta dal giovane britannico sulla Mercedes in assenza di Lewis Hamilton. Il campione del mondo, però, è guarito dal Covid ed è tornato alla guida della W11 nera a caccia di un’ultima vittoria. E nell’ultima qualifica che un po’ tutti ritenevano dall’esito scontato a stravolgere i favori del pronostico è Max Verstappen. Chapeau al pilota olandese che trova la sua prima pole in stagione, soltanto la terza in carriera. Al Gran Premio di Abu Dhabi c’è gara, c’è spettacolo e ci si prepara a una domenica intensa in una pista che storicamente ha regalato poco show.

Proprio per questo vedere una Red Bull, teoricamente meno competitiva, partire là davanti aggiungerà quel pizzico di pepe in più che serviva a questa Formula 1 per chiudere un’annata tutto sommato bella e spettacolare. Se ci si aggiunge anche il terzo posto del rientrare Hamilton, alle spalle del compagno Valtteri Bottas, allora si possono preparare i fuochi d’artificio con Lewis motivato a imporsi nuovamente sul finlandese demolito la scorsa settimana dal giovanotto che ora è tornato alla Williams. Nello show e nell’intensa lotta per la vittoria, però, mancherà la Ferrari.

Non è una notizia, la Rossa quest’anno non ha mai potuto puntare al successo. E soprattutto in questa tappa le cose si erano già complicate da Sakhir quando a Charles Leclerc è stata inflitta una penalità di tre posizioni in griglia per aver causato un incidente nel primo giro. Proprio il monegasco è riuscito ad entrare brillantemente in Q3 con gomma media salvo poi deludere nell’atto conclusivo chiudendo soltanto nono, addirittura dodicesimo in griglia. Tredicesimo, invece, Sebastian Vettel. L’ultima gara di un Mondiale di pura agonia che però verrà vissuta con tante emozioni e con tanti ringraziamenti. Al di là del risultato Abu Dhabi 2020 per Seb sarà una tappa da ricordare e tutta da vivere per chiudere sei anni di gioie e rimpianti.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.