Coni, Malagò: “Se la riforma resta così me ne vado dopo le Olimpiadi di Tokyo 2020”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto Sportface

Se la riforma resta così, se le cose non cambiano, me ne vado un secondo dopo la fine delle Olimpiadi di Tokyo2020. Non aspetto neanche un minuto in più”. Lo ha dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malagò, presente all’evento “Lo sport italiano: passato, presente e futuro” presso PalestraMusia a Roma. “Domani incontrerò i sottosegretari Giorgetti e Valente proprio al Coni. Negli ultimi giorni i toni sono molto più distesi: vedremo dove arriveremo – ha proseguito il numero uno dello sport italiano parlando della riforma in tema di sport inserita dal Governo in Finanziaria – Dobbiamo fare una trattativa senza litigare con nessuno. Chi governa ha il diritto-dovere di fare determinate cose, ma io dico: se volete, riformate tutto il sistema, fate una riforma piena. Gli atleti stanno tutti con il Coni, perché il Comitato è la loro storia”.