Coni, Malagò: “Il calcio è stato bravo a reagire dopo il primo lockdown”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto Fijlkam

Il calcio è stato fenomenale a rimettere in moto la macchina dopo il primo lockdown. Ho fatto i complimenti e ho voluto sottolineare che ha anticipato anche altri sport, professionistici e non“. Lo ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, intervenuto al convegno “L’industria del calcio nel post Covid” organizzato da Formiche.net in collaborazione con la piattaforma economica del calcio Standard Football. “Il presidente Gravina lo sa perfettamente, un anno fa ci siamo sentiti e confrontati su questa drammatica situazione che aveva paralizzato tutto e tutti a cominciare dai campionati di calcio – ha proseguito il numero uno dello sport italiano – Chi si occupa del calcio era in fortissima fibrillazione ed è stato bravissimo. Ora bisogna affrontare un problema strutturale, perché nessuna azienda potrebbe andare avanti con i numeri del calcio. Al riguardo ci sono tre questioni fondamentali: i diritti televisivi, una vera e propria rivisitazione dei costi e infine la questione degli stadi. Su questo ultimo punto la situazione è drammatica. Ma se riusciamo ad affrontare le cose con questa triplice combinazione possiamo dare risposte positive“.