Mondiali Imola 2020, Nibali: “Non sono la punta, anno difficile”. Cassani: “Altri i favoriti, ma siamo l’Italia”

Vincenzo Nibali - Foto Twitter

Vincenzo Nibali ha parlato ai giornalisti a pochissimi giorni dalla prova in linea del Mondiale di Imola 2020: “Arrivo qui in punta di piedi – ha minimizzato il siciliano – Non penso di essere la punta di diamante, la nostra Nazionale però ha tante frecce nel suo arco. E’ stato un anno difficile, ripartire per me è stato complicato e non si può pretendere che sia cambiato molto nel giro di una settimana anche se gli allenamenti sono stati abbastanza buoni. Comunque ho sempre lavorato con determinazione, so che le cose possono cambiare anche all’improvviso.”

Fa eco allo Squalo anche il commissario tecnico dell’Italia, Davide Cassani: “Non siamo noi i favoriti, che sono altri – spiega – Però siamo abituati a questa situazione e siamo l’Italia, abbiamo dalla nostra un grande gruppo che in una corsa così dura potrà giocare un ruolo chiave. La scelta della sede è stata improvvisa, però sapevamo che il tipo di percorso sarebbe stato molto impegnativo quindi avevo da tempo le mie idee sulla squadra.” A descrivere le difficoltà del circuito di Imola c’è infine Diego Ulissi: “Ci sarà uno scenario molto aperto, perchè su un percorso così inseguire gli attaccanti sarà molto complicato. Chi avrà il coraggio di muoversi con decisione sarà avvantaggiato, poi nel finale le due salite saranno determinanti.”