LIVE – Ciclismo, Tre Valli Varesine 2022: aggiornamenti in DIRETTA

Vincenzo Nibali Vincenzo Nibali - Foto LiveMedia/Claudio Benedetto

La diretta scritta della Tre Valli Varesine 2022, prova che chiude il programma del Gran Trittico Lombardo e fa entrare sempre più nel vivo il finale di stagione. Grande attesa per Tadej Pogacar, ma anche per Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde che nei prossimi giorni chiuderanno le loro straordinarie carriere. Sportface vi racconterà in tempo reale la corsa fin dai primi metri, senza farvi correre assolutmente nulla.

Segui il LIVE a partire dalle 12:00

TRE VALLI VARESINE 2022: PERCORSO E ALTIMETRIA

STARTLIST E FAVORITI

COME SEGUIRE LA CORSA IN TV E STREAMING 


PER AGGIORNARE IL LIVE FARE REFRESH O CLICCARE F5

16.45 TADEJ POGACAR IMPLACABILE! VINCE UNA VOLATA SERRATISSIMA PRECEDENDO HIGUITA E VALVERDE! CHE SUCCESSO DEL FUORICLASSE SLOVENO.

16.42 E siamo all’ultimo km, si arriverà in volata!

16.38 Parte Nibali! Gli altri rispondono!

16.35 Ci avviciniamo all’ultima salita, 4 km all’arrivo!

16.30 Allunga Gloag della Jumbo Visma! Prova a sorprendere tutti a dieci km dall’arrivo.

16.28 Strano che Pogacar non abbia attaccato in questo tratto più duro!

16.23 Inizia in questo momento quella che sarà la salita decisiva! Sono rimasti una cinquantina, momento cruciale.

16.10 Mancano 24 km, il gruppo compatto va a tutta! Ci avviciniamo alla terzultima salita, la prima del circuito finale.

15.59 Occhio, problemi proprio allo stesso Majka! Qualcosa di meccanico, deve cambiare bici e farlo in fretta.

15.55 Inquadrato Nibali ai meno 35 dall’arrivo, che emozione vederlo per l’ultima volta.

15.49 Tenta la fuga Vine, Majka ricuce con un forcing pazzesco.

15.42 Parte De Marchi a 45 km dal traguardo!

15.38 Gruppo compatto! Tenta subito un allungo Miguel Angel Lopez ma niente da fare.

15.31 50 km al’arrivo, Brenner prova a sganciarsi dal gruppo.

15.20 Christian ha perso contatto, Zoccarato e Meens si sono fatti riassorbire dal gruppo. In cinque restano al comando.

15.09 Quinten Hermans tira in testa al gruppetto degli otto fuggitivi, gran sparata la sua e fa risollevare il vantaggio fino a 1’40”.

15.00 73 km all’arrivo, 1’25” appena il vantaggio dei fuggitivi. Occhio però perché il gruppo non deve riprenderli troppo presto o si espone ad altri attacchi.

14.47 Adesso inferiore a due minuti il distacco del gruppo.

14.40 Cinque giri alla conclusione, di questi tre brevi e poi i due lunghi il doppio. 88 i km ancora.

14.29 Problemi per Impey! Qualcosa di meccanico alla sua bici e questo gli costa il doversi staccare dalla fuga, che resta dunque a otto.

14.16 103 km all’arrivo.

14.10 Nicolau definitivamente ripreso dal gruppo, la fuga è ufficialmente a nove.

14.02 Alessandro Fancellu e Lorenzo Fortunato cadono in gruppo! Che beffa, niente di grave comunque.

13.50 Nicolau si stacca e davanti restano in nove, con 2’45” sul gruppo.

13.42 Percorsi due degli otto giri del percorso, sempre superiore ai due minuti il vantaggio dei fuggitivi.

13.30 Gli uomini UAE tirano in testa al gruppo e il margine scende a 2’20”.

13.19 2’45” il ritardo del gruppo nei confronti dei dieci fuggitivi.

13.12 Media oraria dopo la prima ora di 43.6 km/h.

13.04 Inizia il primo degli otto giri del circuito di poco più di 12 km da ripetere da qui in avanti.

12.54 Sale a tre minuti il vantaggio dei dieci battistrada.

12.45 Vantaggio rimpinguato a 2’30” per i fuggitivi.

12.35 Sono ora in dieci al comando perché abbiamo altri cinque inseguitori che hanno raggiunto i battistrada. Si tratta di Mattia Bais (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Joel Nicolau (Caja Rural-Seguros RGA), Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Hector Carretero (Kern Pharma), Johan Meens (Bingoal Pauwels WB).

12.28 Una fuga a cinque anima ora la corsa. Si tratta di Daryl Impey (Israel-Premier Tech), Quentin Hermans (Intermarché-Wanty Gobert), Mark Christian (Eolo-Kometa), Mathias Vacek (Trek-Segafredo), Matteo Vercher (Totalenergies). Per loro 30″.

12.19 Oltre alla vecchia volpe Vincenzo Nibali, giunto alla sua penultima corsa in carriera, l’Italia può tranquillamente puntare su Lorenzo Fortunato, reduce da un ottimo Giro dell’Emilia.

12.14 Fuga di Fetter, corridore ungherese della Eolo-Kometa, che dura appena trenta secondi. Subito ripreso.

12.07 Contrariamente alla start list, risulta non partente Pavel Sivakov.

12.03 Si parte in questo istante!

12.00 Amici di Sportface, buon pomeriggio dalle strade della Tre Valli Varesine, l’ultima corsa del trittico lombardo. Si parte fra pochissimo, c’è attesa per scoprire chi sarà il successore di De Marchi nell’albo d’oro.