LIVE – Ciclismo, Giro di Lombardia 2022: tutti gli aggiornamenti in DIRETTA

Tadej Pogacar Tadej Pogacar - Foto LiveMedia/Silvia Colombo

La diretta testuale del Giro di Lombardia 2022, la Classica Monumento che chiude di fatto la grande stagione del ciclismo internazionale. Un appuntamento di primissimo piano, con i suoi 253 chilometri da Bergamo a Como, ma che quest’anno assume ancora più importanza per l’addio di Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde, che oggi proprio sulle strade del Lombardia chiudono le rispettive straordinarie carriere. Attenzione però a Pogacar, Mas e Vingegaard che sono i favoriti della vigilia: Sportface vi racconterà la corsa in tempo reale fin dal chilometro zero, senza farvi perdere assolutamente nulla.

Segui il LIVE a partire dalle 10:10

GIRO DI LOMBARDIA 2022: PERCORSO E ALTIMETRIA

STARTLIST E FAVORITI

COME SEGUIRE LA CORSA IN DIRETTA TV E STREAMING

PER AGGIORNARE IL LIVE FARE REFRESH O CLICCARE F5


LE PAGELLE DELLA CORSA

L’ORDINE DI ARRIVO 

16.40 Alejandro Valverde chiude sesto e saluta tutti, nel gruppetto a due minuti anche Vincenzo Nibali che a sua volta chiude la carriera!

16.38 TADEJ POGACAR VINCE IL GIRO DI LOMBARDIA 2022! Mas ci prova ma è secondo, terzo Mikel Landa!

16.36 Ormai sarà volata a due, ultimo chilometro per Pogacar e Mas! Lo sloveno è nettamente favorito per il bis consecutivo al Lombardia

16.33 Mas e Pogacar scollinano il San Fermo, meno di 5 km alla conclusione e Landa stavolta sembra fuori gioco

16.32 Si stacca Landa che però cerca ancora di rientrare, grande tenacia per lo spagnolo che ovviamente soffre i cambi di ritmo

16.29 Higuita e Carlos Rodriguez si sono avvantaggiati ma mantengono 35″ di ritardo rispetto a Pogacar, Mas e Landa

16.26 Sembra difficile che da dietro possano rientrare sui tre di testa, ultimi 7,5 km per i battistrada che stanno per approcciare l’ultimo passaggio sul San Fermo della Battaglia

16.23 La situazione a 11 km dalla conclusione: in testa Pogacar, Landa e Mas, segue un gruppetto a 37″ con all’interno anche un redivivo Giulio Ciccone

16.18 Concluso il Civiglio, in discesa rientra ancora Landa su Pogacar e Mas. In caso di arrivo a tre lo sloveno è il chiaro favorito in volata

16.14 I distacchi sono comunque ridotti, il gruppetto di Valverde è a 24″ dove Bardet e Higuita provano ad allungare

16.10 Rientra Landa, provano ad avvicinarsi anche Vingegaard e Higuita ma ripartono i due che sono più forti in salita!

16.09 Attacco di Tadej Pogacar! A 19 km dal traguardo solo Mas regge il ritmo del fuoriclasse sloveno!

16.08 Si cambia marcia! Formolo a tirare con Pogacar, Landa, Mas e Vingegaard

16.07 Perde qualche metro anche Vincenzo Nibali, per lui sarà comunque bagno di folla

16.06 Sulle prime rampe si stacca Alaphilippe, si screma il gruppetto di testa

16.04 Inizia il Civiglio! Ci provano anche gli uomini di Vlasov

16.02 Primo passaggio sul traguardo, ultimi 22,5 km con almeno 25-30 unità

15.58 Scollinato per la prima volta il San Fermo della Battaglia, adesso resta il durissimo Civiglio prima del secondo e ultimo passaggio sulla salita appena affrontata. Tutti i migliori sono ancora insieme

15.56 Nelle prime posizioni anche Nibali, che vuole chiudere da protagonista

15.52 Meno di 30 km alla conclusione, Formolo in testa al gruppo a tirare per Pogacar sul San Fermo della Battaglia!

15.40 Meno di 40 km all’arrivo, adesso l’attenzione è tutta sul primo passaggio su San Fermo della Battaglia. Certo è che il gruppo è ancora numeroso

15.22 Tratto di discesa, mancano 53 km all’arrivo e ne sono stati percorsi 200

15.16 Grande pubblico alla Madonna del Ghisallo, ma la selezione è stata minore rispetto alle aspettative

15.13 Ultime rampe del Ghisallo, forcing della UAE ma sembra un po’ troppo tardi a meno di 2 km dallo scollinamento

15.05 Grande attendismo sul Ghisallo, per ora i big non si muovono

15.00 Andatura sostenuta ma regolare, in testa gli uomini di Vingegaard e alle loro spalle gli uomini di Pogacar. Anche Nibali nelle prime posizioni

14.55 Inizia la salita del Ghisallo! Vedremo se qualcuno cercherà di fare selezione, la fuga è stata riassorbita

14.45  Manca ormai poco alla salita del Ghisallo, che misura 8,6 km con una media del 6,2%. Attenzione però ai primi 3500 metri e agli ultimi 2000 metri, che hanno una media uguale o superiore al 9% e punte del 14%

14.35  Cala ancora il vantaggio dei fuggitivi, che sono rimasti con 1’32” a 84 km dall’arrivo

14.25  Radiocorsa intanto ha segnalato che nella caduta di Nieve è rimasto coinvolto anche Lorenzo Fortunato: il corridore della Eolo-Kometa è stato a sua volta costretto al ritiro

14.14 Mancano 102 chilometri all’arrivo, situazione ancora tranquilla in gruppo in avvicinamento al Ghisallo. La fuga però perde terreno, il vantaggio è di 2’55”

13.57 3’15” il distacco tra fuga e gruppo all’ultimo rilevamento cronometrico.

13.45 Dinnanzi ai corridori circa 60 km senza difficoltà altimetriche di sorta.

13.35 130 km al traguardo, superiore ai due minuti il vantaggio del gruppo.

13.20 2’20” ora il distacco tra fuggitivi e gruppone.

13.12 No! Brutta caduta per Nieve, un altro di quelli che si ritirano oggi. Che modo pessimo di chiudere.

13.09 Tirano a tutta i team di Vingegaard, Mas e Pogacar.

13.04 Scende di nuovo a 2’30” il vantaggio della fuga.

12.51 Torna a rallentare il gruppo e favorisce i fuggitivi che si riportano a 3’30”.

12.40 90 km percorsi, 2’43” il ritardo del gruppo.

12.31 170 km all’arrvo.

12.25 Fase di discesa, lunga e ripida, sia per fuggitivi che per gruppo.

12.14 Movistar e Jumbo Visma tirano a più non posso in testa al gruppo e così facendo scende a 3′ il vantaggio della fuga.

11.57 4’50” il distacco aggiornato tra fuggitivi e gruppo.

11.44 Termina il Passo di Ganda, non ha fatto selezione. Ora corridori in picchiata verso Nembro.

11.36 Paret-Peintre ce l’ha fatta! Ora la fuga è a dieci, e hanno 4’45” di margine sul gruppo.

11.25 A 4’21” il gruppo, i fuggitivi hanno il via libera definitivo.

11.17 Inizia la salita del Passo di Ganda.

11.10 Il gruppo lascia andare i fuggitivi: 2’15” di vantaggio.

11.05 Si forma un gruppo di nove corridori al comando: Christian Scaroni (Astana Qazaqstan), Alex Tolio, Luca Covili (Bardiani-CSF-Faizanè), Natnael Tesfatsion e Simone Ravanelli (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Davide Bais (Eolo-Kometa), Alessandro De Marchi (Israel-PremierTech), Lawson Craddock (BikeExchange-Jayco) e Kenny Elissonde (Trek-Segafredo). 40″ per loro.

10.57 Con lui anche altri sette corridori.

10.51 Malecki si sgancia dal gruppo e prova a riportarsi sui tre fuggitivi.

10.40 Regge a 25″ il vantaggio dei tre battistrada.

10.28 Scaroni, Tolio e Ravanelli prendono margine, ecco la prima fuga oggi. 20″ di vantaggio.

10.24 Gesbert prova ad accumulare margine!

10.17 Inizia il Lombardia 2022 tra gli applausi di tutti i corridori per Nibali e Valverde! Ma ora è tempo di fare sul serio.

10.11 Corridori che stanno raggiungendo il km 0.

10.10 Amici di Sportface, buongiorno dalle strade del Giro di Lombardia. Si parte fra pochissimo per la Classica Monumento che chiude la stagione, 253 km da Bergamo a Como e c’è il grande e lungo addio di Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde.