Giro d’Italia 2021, Nibali ci sarà: “Non ho la condizione migliore, ma voglio lasciare il segno”

Vincenzo Nibali - Foto Twitter

“E’ stata una corsa contro il tempo e sono molto felice di averla vinta. Dal giorno della caduta, il 14 aprile, non ho fatto altro che pensare a recuperare per essere al Giro. Non ho la condizione migliore, che speravo di ottenere senza la caduta, e avrò anche bisogno di molta cautela nel pedalare in gruppo. Ma ora, finalmente, posso solo pensare alla competizione che, adesso più che mai, affronterò vivendola giorno per giorno”. Vincenzo Nibali ce l’ha fatta. Come comunicato dal suo team, la Trek Segafredo, lo Squalo dello Stretto sarà al via del Giro d’Italia 2021 nonostante la caduta in allenamento il 14 aprile che gli è costato un problema al polso, ora però quasi del tutto risolto: “Voglio dirlo chiaramente: è inutile e impossibile dire se punterò alla classifica generale o alla vittoria di tappa. Voglio provare a lasciare un segno al Giro, ma solo strada facendo capirò come farlo”.