Canottaggio, Mondiali Racice 2022: Ruta-Oppo argento nel doppio pesi leggeri, bronzo quattro di coppia

Stefano Oppo e Pietro Ruta - Foto Pagliaricci/GMT

I risultati della seconda giornata di finali ai Mondiali 2022 di canottaggio, in corso a Racice. L’Italia ha conquistato la medaglia d’argento nel doppio pesi leggeri maschili con Pietro Willy Ruta e Stefano Oppo, piazzandosi in 6.19.11 alle spalle dell’Irlanda e davanti all’Ucraina. Dopo un buon avvio di gara, gli azzurri subiscono la rimonta della Svizzera, ma nel finale riescono a tornare al secondo posto, non molto lontani dai nuovo campioni del mondo.

Medaglia di bronzo nel quattro di coppia senior maschile per Nicolò Carucci, Andrea Panizza, Luca Chiumento, Giacomo Gentili che, con il crono di 5.42.14, viene battuta soltanto dagli equipaggi di Polonia e Gran Bretagna. Nonostante il tentativo di rimonta da parte dell’Olanda, l’Italia riesce a difendere la posizione da podio e a portare a casa un altro alloro.

In mattinata, il programma era iniziato con le finali minori, con risultati importanti per le squadre azzurre, tra cui si sono visti anche diversi esperimenti e volti giovani. Tra questi, quelli di Alice Codato e Linda De Filippis, 42 anni in due, sesta nella Finale B del due senza femminile: alla prima esperienza iridata, le due azzurre si trovano quarte a metà gara, ma poi pagano lo sforzo e chiudono seste. Alla prima esperienza erano anche Davide Comini e Giovanni Codato, che arrivano secondi nella Finale B del due senza maschile, insidiando fino alla fine la prima posizione degli USA e resistendo alla Lituania.

Sempre nell’ambito delle Finali B, secondo posto per Silvia Terrazzi, Alessandra Montesano, Valentina Iseppi e Clara Guerra nel quattro di coppia femminile, che prima rinunciano alla rincorsa alla Lituania, concentrando i propri sforzi, riuscendoci, sul tenere testa agli Stati Uniti. Terzo posto, invece, per il quattro senza femminile (Aisha Rocek, Giorgia Pelacchi, Laura Meriano e Chiara Ondoli), ottenuto dopo una rimonta nella seconda metà di gara su Polonia e Francia, terminando dietro solo a Danimarca e Nuova Zelanda. Infine, le campionesse olimpiche Valentina Rodini e Federica Cesarini, alle prese con una stagione post-Tokyo complicata e segnata da diversi guai fisici, chiudono quinte nel doppio pesi leggeri femminile.

Il quattro senza maschile ha vinto la Finale C, ottenendo quindi il tredicesimo posto assoluto: la formazione che vede Vincenzo Abbagnale, Cesare Gabbia, Salvatore Monfrecola e Nunzio Di Colandrea, formatasi da poco, conduce una prova coraggiosa e molto intensa, vincendo la volata con Cina e Austria. Nel quattro con PR3 misto la squadra azzurra di Luca Conti, Ludovica Tramontin, Tommaso Schettino, Greta Elizabeth Muti e Raissa Scionico non è andata oltre il sesto posto chiudendo la gara in 7.34.03.