Canottaggio, Mondiali Racice 2022: quattro barche azzurre conquistano la finale

Stefania Buttignon - Foto Federcanottaggio

Giornata piena di gare ai Mondiali di canottaggio 2022 in corso a Racice, Repubblica Ceca. Tante le semifinali in programma e gli equipaggi azzurri alla ricerca dell’ultimo atto. La prima buona notizia è arrivata da Stefania Buttignon, che ha conquistato la finale del singolo pesi leggeri femminile dopo aver ottenuto il terzo tempo nella sua semifinale. L’ultimo utile per l’accesso alla gara per la conquista delle medaglie. Pochi minuti dopo l’azzurra è stata imitata da Gabriel Soares, riuscito anche lui a conquistare il pass per la finale nel singolo pesi leggeri maschile. Per il nostro atleta il secondo tempo nella sua semifinale, dietro la Grecia.

Buona prestazione anche della coppia bronzo olimpico a Tokyo formata da Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta. Gli azzurri sono sempre apparsi in controllo nella loro semifinale del doppio pesi leggeri maschile, chiudendo in seconda posizione dietro i padroni di casa cechi. Infine, gli ultimi a conquistare un posto in finale sono stati Nicolò Carucci, Andrea Panizza, Luca Chiumento, Giacomo Gentili nel quattro di coppia maschile dopo una gara condotta sin dai primi metri.

CALENDARIO MONDIALI

Niente finale invece per gli equipaggi dei due senza, sia al maschile che al femminile. Molto lontane dalla qualificazione Alice Codato e Linda De Filippis, arrivate quinte con un distacco di diciannove secondi dall’ultimo posto valido per l’accesso alla finale. Stesso epilogo anche per la coppia maschile formata da Davide Comini e Giovanni Codato, ultimi nella prima semifinale.

Fuori a sorpresa anche la coppia vincitrice dell’oro olimpico a Tokyo nel doppio pesi leggeri femminile. Valentina Rodini e Federica Cesarini nonostante un’importante rimonta nei metri finali non sono riusciti a fare meglio del quarto posto, che le condanna alla Finale B. Eliminazione anche per quattro senza femminile composto da Aisha Rocek, Giorgia Pelacchi, Laura Meriano e Chiara Ondoli: le nostre atlete non sono mai sembrate in grado di contendere per il passaggio del turno, arrivando quinte. Non ce l’hanno fatta anche Silvia Terrazzi, Alessandra Montesano, Valentina Iseppi e Clara Guerra. Azzurre quinte nel quattro di coppia femminile a otto secondi dall’Olanda terza e ultima qualificata per la finale.