Canottaggio, Mondiali Racice 2022: doppio oro azzurro nel due senza pesi leggeri. Trionfa anche Soares

Maria Elena Zerboni, Samantha Premerl - Foto Federcanottaggio Maria Elena Zerboni, Samantha Premerl - Foto Federcanottaggio

L’Italia è campione del mondo nel due senza pesi leggeri, sia al maschile che al femminile, ai Mondiali Assoluti di canottaggio a Racice. Poi c’è spazio anche per il terzo oro nel singolo pesi leggeri di Gabriel Soares (Marina Militare) e per i successi nel quattto di coppia pesi leggeri. Un ritmo altissimo incorona Alessandro Durante (SC Telimar) e Giovanni Ficarra (CC Peloro), primi già al passaggio della prima frazione davanti a Turchia e Egitto. Al passaggio dei 1500 metri cambia solo l’ordine delle retrovie con la Repubblica Ceca in seconda posizione (poi superata dall’Ungheria) alle spalle degli azzurri che alzano ulteriormente il ritmo e chiudono al primo posto con l’oro. Stessa sorte anche per Maria Elena Zerboni e Samantha Premerl (CC Saturnia), già campionesse iridate under 23 e continentali. Niente da fare per le statunitensi che al passaggio dei 500 metri iniziali sono arrivate a 3.34 di distacco dall’imbarcazione italiana. Terzo posto invece per la Germania. Trionfa anche Gabriel Soares che ha saputo rimontare in una gara strepitosa. Al passaggio dei 500 metri la Grecia è prima seguita da Uruguay e Francia. Ma ai 1500 metri l’azzurro prende il comando con 61 centesimi di vantaggio sulla Grecia. L’oro è per Soares, che precede Papakonstantinou e l’imbarcazione slovena. C’è l’oro anche per il quattro di coppia azzurro pesi leggeri. Antonio Vicino (Marina Militare), Alessandro Benzoni (SC Gavirate), Niels Torre (Carabinieri/SC Viareggio), Patrick Rocek (SC Lario) ai 1500 metri danno quasi tre secondi alla Cina. Gli asiatici devono accontentarsi del bronzo, davanti alla Germania. Vittoria anche al femminile con Giulia Mignemi (SC Aetna), Ilaria Corazza (SC Timavo), Silvia Crosio (SC Amici del Fiume), Arianna Noseda (Fiamme Rosse) che non deludono le aspettative e si presentano sul traguardo in solitaria. Chiude al sesto posto invece Stefania Buttignon (Fiamme Oro/SC Timavo) nella finale del singolo femminile. Romania, Olanda e Nuova Zelanda sul podio.

Nel paracanottaggio nel due senza femminile PR3 arriva il bronzo di Ludovica Tramontin (CC Aniene) e Greta Elizabeth Muti (SC Olona) alle spalle di Australia e Gran Bretagna. Splendida medaglia d’argento invece per Gian Filippo Mirabile (SS Murcarolo) nel singolo maschile PR2 dietro solo l’Olanda. Nella prima semifinale del doppio senior maschile è la Spagna a trionfare e a precedere l’Australia, mentre in terza posizione si piazza la Moldavia con l’Italia che chiude al quarto posto con il pass solo per la finale B. Nell’unico recupero di giornata l’otto maschile azzurro, al termine di una gara combattuta, si piazza terzo e accede alla finale B.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio