Youth League, Roma-Atletico Madrid 1-2: ospiti in 10 ma Dos Santos salva tutto

Alberto De Rossi - Roma Primavera 2015/2016 - Foto Antonio Fraioli

Finisce 1-2 la prima gara della Roma nella Youth League 2017-18, che vedeva i giallorossi ospitare l’Atletico Madrid esattamente come accadrà questa sera all’Olimpico. Tutti e tre i gol sono arrivati nella ripresa. A segno Salido e Navarro per il colchoneros mentre per i padroni di casa aveva accorciato le distanze Masangu.

Partono bene i ragazzi di Alberto De Rossi che si rendono pericolosi nei primi 20 minuti con Cappa e Celar, i due giocatori di casa più vicini alla porta avversaria. Da segnalare anche la coraggiosa conclusione di Cargnelutti da circa 30 metri, che finisce di poco a lato. Col passare dei minuti escono fuori i colchoneros col loro pressing altissimo che spesso arriva fino al portiere giallorosso Romagnoli. Isaac impegna l’estremo difensore giallorosso ma l’occasione più grande la butta via Moya, autore di un clamoroso errore sottoporta.

La ripresa inizia con una fase di studio caratterizzata da ritmi bassi. Cresce il ritmo dopo il 50′ e al 57′ il neo entrato Besuijen segna ma vede annullarsi giustamente la rete per essersi trovato in posizione di fuorigioco. Passano pochi minuti e a passare in vantaggio è l’Atletico: Navarro, entrato da non più di qualche secondo, avanza centralmente in percussione e dai 20 metri lascia partire un destro preciso che Romagnoli riesce solo a sfiorare. Poco prima del 70′ raddoppiano i colchoneros: corner per gli ospiti, batti e ribatti in area che porta il pallone a un passo dalla porta dove Navarro si avventa e in spaccata spinge la sfera in rete. Poco dopo però gli ospiti rimangono in 10 e la partita, improvvisamente si riapre. Masangu accorcia le distanze al 76′ deviando di testa un cross di Marcucci. Da quel momento è un totale assedio dei padroni di casa, che non vogliono lasciarsi scappare questa ghiotta occasione. Besuijen e nuovamente Marcucci mettono i brividi agli ospiti ma Dos Santos si conferma strepitoso come a inizio ripresa con Antonucci. Il risultato però non cambia, e l’Atletico torna in Spagna con i tre punti.