Torneo di Viareggio 2018, Cagliari sconfigge Deportes Quindio per 2-0 alla Sardegna Arena

di - 13 marzo 2018

DALL’INVIATO A CAGLIARI

Applausi alla Sardegna Arena per il Cagliari di Massimiliano Canzi che si aggiudica la prima partita del girone 7 del Torneo di Viareggio 2018. La squadra sarda ha sconfitto per 2-0 gli esordienti colombiani del Deportes Quindio grazie alle reti nella prima frazione di Gagliano e Doratiotto.

LA CRONACA – Avvio deciso ed importante della formazione sarda che al secondo minuto sblocca l’incontro direttamente da calcio d’angolo. Lombardi dalla sinistra mette dentro un cross pennellato per la testa di Gagliano. Il numero 14, piazzatosi sul primo palo, salta più in alto di tutti e la gira sul secondo portando avanti i padroni di casa. Il Deportes Quindio è in difficoltà nei primi minuti di gara ed all’ottavo subisce il 2-0 per via di un clamoroso errore del portiere Murillo. Disimpegno difensivo orribile da parte dei colombiani con l’estremo difensore che lascia la porta libera, spostandosi sulla sinistra, e nel tentativo di rinviare svirgola il pallone. Doratiotto al limite dell’area di rigore accetta il regalo e calcia con il destro al volo per il raddoppio. Al 16° Pitzalis sfiora il tris con un colpo di testa da corner poi il Cagliari si spegne completamente. Palla tra i piedi dei colombiani che s’impossessano della metà campo sarda con scambi brevi e rapidi seppur inefficaci. La prima vera occasione da gol per gli ospiti arriva al 23° con Rodriguez che punta Antonini Lui nell’uno contro uno, lo disorienta, e calcia col destro a giro. Crosta è reattivo e con un tuffo mette il pallone in corner tra gli applausi del pubblico. Nei restanti minuti di gioco della prima frazione è sempre il Quindio a mantener agevolmente il possesso senza mai riuscire a trovare l’imbucata giusta per la rete.

Nella seconda frazione il Cagliari entra con convinzione ed al 48°, grazie ad un velo geniale di Doratiotto, Mastromarino prende il pallone e lo serve troppo largo per Gagliano. Il numero 14 perde il tempo di gioco e conclude con il mancino facendosi ribattere il tiro di Murillo. Inizia la girandola di cambi fra le due formazioni ed il grande spavento per i sardi arriva al 62° quando Cardenas, neo entrato, si coordina al limite e calcia col destro prendendo in pieno la traversa. Calano i ritmi della gara con le due squadre che creano un minor numero di occasioni nei successivi minuti. All’85° il Cagliari sfiora il 3-0 con una ripartenza orchestrata da Camba ma Mastromarino calcia di prima debolmente con il destro. Quattro minuti di recupero dal 90° ma nessuna occasione da registrare, i sardi chiudono la prima gara sul 2-0.

© riproduzione riservata