Pagelle Inter-Fiorentina 2-1: finale Torneo di Viareggio 2018

di - 28 marzo 2018

Allo Stadio Torquato Bresciandi di Viareggio l’Inter si aggiudica il trofeo Viareggio contro la Fiorentina per 2-1 in rimonta. Il primo tempo sembra equilibrato: la Fiorentina tiene il possesso, mentre l’Inter cerca la ripartenza; solo verso la fine i neroazzurri diventano pericolosi con Merola e Schirò. Dopo venti secondi dalla ripresa, Sottil trova il gol del vantaggio per la Fiorentina. Poi però quest’ultima si schiaccia e così l’Inter al 79′ trova il gol del pareggio con Belkheir. Le due squadre sono costrette ad andare ai supplementari, dove i nerozzurri trovano il gol del vantaggio con Vergani e la Fiorentina rimane in 10 per l’espulsione di Pinto.

INTER

Pissardo 6,5

Nel primo tempo non è chiamato a grandi parate per le poche occasioni create dalla Viola. Non può nulla però sul gol di Sottil.

Zappa 6,5

Puntuale negli anticipi e bravo nella fase d’impostazione. Tra i difensori centrali è sicuramente il migliore.

Nolan 5,5

Gioca un primo tempo con grande intensità, in certi casi anche troppa, ma limita bene gli attaccanti avversari. Però si fa sfuggire Sottil in occasione del gol della Fiorentina.

Rizzo 5

Una sua ingenuità avrebbe potuto portare la Viola in vantaggio verso la fine del secondo tempo. Con il passare dei minuti non migliora. (70′ Corrado 5,5: ha una bella chance nel primo tempo dei supplementari, ma il portiere della Fiorentina ferma tutto.)

Valietti 5,5

Gioca come esterno di centrocampo: non brilla nella gara, limitando a proteggere la sua fascia. (71′ Vergani 6,5: segna il gol del 2-1 dell’Inter nei tempi supplementari)

Pompetti 6

Schierato titolare dall’allentore interista, ha la prima occasione della gara con un calcio di punizione, ma il portiere avversario gli nega la gioia. Si ripete alla fine del primo tempo, ma anche questa volta Ghidotti c’è.

Schirò 5,5

Il numero 10 dell’Inter ha una bella chance al termine della gara di testa, ma arrivo troppo avanti con il corpo. Per il resto tanta corsa, ma poca precisione. (52′ Rover 6)

Brignoli 7,5

Le sue qualità tecniche e fisiche mettono in crisi la difesa avversaria: dai suoi inserimenti partono le azioni pericolose interiste, soprattutto nella prima frazione di gara. Poi protegge bene palla al 78′ fornisce un assist invitante per Belkheir. (105′ Gavioli s.v.)

Sala 6

Rispetto a Vailetti, la sua partita inizia nell’incertezza, ma cresce con il passare dei minuti. Nel secondo tempo si mostra più sicuro. Ha anche un’occasione al minuto 85 con un tiro di potenza.

Merola 6,5

È una delle tante novità di formazione di Stefano Vecchi. Ad inizio gara trascina bene i suoi nelle ripartenze, seppur pogo seguito. Al 40′ ha una bella occasione di testa, ma la palla sfiora il palo. (52′ D’Amico 6,5: si concentra sul lavoro difensivo e lo fa bene.)

Adorante 5

Non la sua migliore prestazione. Aiuta i compagni di reparto nel ripartire, ma non risulta mai davvero protagonista della trama offensiva interista. (52′ Belkheir 7: segna il gol del pareggio che riaccende le speranze neroazzurre.)

All. Vecchi 7

Si ritrova con una rosa limitata a causa degli infortuni. La sua squadra riparte bene, peccato per l’imprecisione sotto porta, specialmente alla fine del primo tempo. Ottime scelte nei cambi con Belkheir e Rover.

FIORENTINA

Ghidotti 6

Bravo ad essere puntuale sulla punizione di Pompetti. Anche ad inizio tempo è chiamato a grandi parate, ma lui risponde presente. L’unica incertezza gli costa il vantaggio dell’Inter al 96′.

Mosti 6

Il terzino corre tanto e si trova sempre al posto giusto, sia quando si tratta della fase difensiva, sia quando si tratta di sovrapporsi all’esterno d’attacco. Esce per infortunio. (63′ Ferrarini 5,5)

Ceccacci – Pinto 6

La coppia di difensori centrale soffre i contropiedi dell’Inter, specialmente quando la pala è sui piedi di Merola o Brignoli. Ma entrambi se la cavano bene, soprattutto Pinto. (93′ Visentin per Ceccacci s.v.)

Ranieri 6

A differenza del suo compagno di fascia, si vede in difficoltà in fase difensiva cercando di contenere un bravissimo Merola. Più incisivo per ciò che riguarda l’azione offensiva, data anche la sua esperienza.

Valencic 6

Fa girare bene la palla nel centrocampo viola, anche se non sempre preciso, ed è bravo ad aiutare la difesa nelle azioni d’attacco dell’Inter.

Lakti 5,5

Parte benissimo la sua gara: con un contrasto con Nolan guadagna un calcio di punizione. Insieme ai suoi compagni di centrocampo, tiene palla, non creando però dei veri spunti. (93′ Gorgos s.v.)

Diakhatè 4,5

Il centrocampista, ancora con la mano fasciata, è bravo a dare ordine in mezzo al campo alla formazione viola e dare inizio alla azione offensiva. Ha qualità, ma in questa gara non le esprime al meglio

Maganjic 5,5

L’esterno della Fiorentina non riesce a brillare nella prima frazione di gara; anche successivamente si vede poco, se non nell’assist per Sottil. (77′ Hristov 5,5)

Sottil 6,5

Alla ripresa è lui l’uomo che porta in vantaggio la Fiorentina nella finale: da solo in area di rigore non può far altro che segnare il suo secondo gol nella Viareggio Cup. Bella la dedica a Davide Astori durante la sua esultanza. (87′ Longo s.v.)

Gori 5,5

Al 33′ è bravo a recuperare palla a limite dell’area, ma davanti alla porta è impreciso e sfuma una grande occasione. È bravo a fare da balia, ma da lui ci si aspettava di più.

All. Bigica 6

I suoi ragazzi nel primo tempo non riescono a far altro che palleggiare. Alla ripresa però Sottil trova la rete; dopo si schiacciano troppo e susbicono la rete del pareggio.

© riproduzione riservata