Uefa Nations League, il regolamento: divisioni, retrocessioni e promozioni

di - 11 ottobre 2017

C’è una grande novità che attende gli appassionati di calcio dopo il Mondiale che si terrà in Russia nel 2018. Una volta definita la vincitrice dell’attesissima rassegna iridata, infatti, aprirà i battenti la Uefa Nations League, torneo calcistico a cadenza biennale, che vedrà la partecipazioni delle Nazionali affiliate alla confederazione europea. La formula della competizione, approvata nel 2014 dal Comitato Esecutivo, prevede innanzitutto la sostituzione nel calendario delle Nazionali delle amichevoli Fifa con la Nations League che quindi non aumenterà le partite giocate dalle selezioni. Le 55 Nazionali saranno suddivise in quattro divisioni secondo il ranking Uefa: la Divisione A in quattro gironi da tre squadre, la Divisione B (anch’essa con 4 gironi da 3 squadre) mentre le successive 15 Nazionali e le restanti 16 verranno smistate rispettivamente nella Divisione C (1 girone da 3 squadre e da 3 gironi da 4 squadre) e nella Divisione D (4 gironi da 4 squadre).

Le squadre si sfideranno in gare di andata e ritorno tra settembre e novembre 2018: nella Divisione A le Nazionali scenderanno in campo per definire le vincitrici dei quattro gironi che si qualificheranno per la fase finale ad eliminazione diretta (semifinali e finale, giugno 2019) per ottenere il titolo di campione del torneo. Da segnalare il meccanismo di promozioni e retrocessioni: le quattro squadre classificatesi all’ultima posizione nei rispettivi gironi saranno retrocesse nella Divisione inferiore mentre le vincitrici potranno accedere a quella superiore. Ma non è tutto: la Nations League sarà legata anche alle qualificazioni agli Europei di calcio facilitandone lo svolgimento. Dieci gruppi con le prime due classificate in ciascun girone si qualificheranno direttamente alla rassegna continentale mentre le restanti quattro squadre per accedere dovranno passare dai play-off della UEFA Nations League che si svolgeranno nel marzo 2020. Ciascuna Divisione della Nations League avrà diritto a quattro posti nei play-off che vengono assegnati alle quattro vincitrici dei rispettivi gironi. E se le vincenti dei gironi hanno già un posto ad Euro 2020 con le qualificazioni? Semplicemente, il pass per i playoff andrà alla prima squadra non qualificata con il ranking più alto limitatamente alla divisione d’appartenenza.

© riproduzione riservata