Superlega, l’ECA precisa la propria posizione: ecco il comunicato ufficiale

Il pallone della Serie A Tim 2017-2018 - Foto Antonio Fraioli

Nelle ultime ore la possibile nascita di una Superlega in alternativa alla Champions League ha gettato nel caos il mondo del calcio europeo. La Uefa, infatti, ha condannato l’eventuale nuova competizione promettendo pesanti sanzioni nei confronti delle società pronte a sposare il nuovo progetto.

L’ECA, in merito a tale questione, ha voluto prendere una netta posizione attraverso un comunicato schierandosi dalla parte della Uefa: Alla luce di quanto riportato oggi, circa una cosiddetta Lega separata, l’ECA in qualità di rappresentante di 246 club europei, ribadisce il suo dichiarato impegno a lavorare sullo sviluppo del modello delle competizioni UEFA, insieme all’UEFA stessa, per il ciclo che inizierà nel 2024 e che l’ECA si opporrebbe ad un ‘modello di Superlega chiusa’, cui si riferiscono i media.” 

“L’ECa vuole fare riferimento alla posizione presa dal suo board esecutivo nell’ultimo meeting del 16 aprile, ovvero che supporta l’impegno di lavorare con l’UEFA ad una rinnovata struttura del calcio europeo dal 2024,includendo i cambiamenti proposti per le competizioni UEFA dal 2024. Con il supporto dell’ECA, al Comitato Esecutivo UEFA viene chiesto di approvare questi impegni al meeting del 19 aprile insieme agli sforzi di raggiungere un accordo sui rapporti futuri tra ECA e UEFA. Il board esecutivo dell’ECA si riunirà nei prossimi giorni per prendere le decisioni migliori alla luce di ogni ulteriore sviluppo della questione”, ha concluso l’ECA nel comunicato.