Serie B 2021/2022, il Pisa sbanca Brescia grazie a Sibilli: toscani in testa alla classifica

Stadio Mario Rigamonti di Brescia - Foto Валерий Дед CC BY 3.0 Stadio Mario Rigamonti di Brescia - Foto Валерий Дед CC BY 3.0

Il Pisa è la nuova capolista della Serie B 2021/2022, dopo la vittoria sul campo del Brescia nel big match della quattordicesima giornata. Al Rigamonti finisce 1-0 per gli uomini di D’Angelo, che con una prova di grande solidità e carattere superano le Rondinelle di Filippo Inzaghi in classifica e tornano davanti a tutto il campionato cadetto. Una partita tiratissima, con il Brescia incapace di rendersi pericoloso e nuovamente in difficoltà davanti al pubblico amico.

PAGELLE E TABELLINO     

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE

La cronaca – Come spesso accade nei big match, la partita fatica a decollare: ritmi bassi, azioni da gol che latitano e conclusioni verso la porta praticamente assenti per oltre venti minuti. I primi squilli li propone il Pisa con Cohen, mentre il Brescia si affida ad un paio di spunti di Palacio ma senza mai impegnare seriamente Nicolas. Nel finale di primo tempo i toscani salgono ulteriormente con il baricentro: al 34′ Marin impegna Joronen, poi sono Lucca, Gucher e Mastinu a provare la conclusione senza però centrare la porta. Si va quindi al riposo sullo 0-0.

Il secondo tempo si apre con lo stesso copione: il Brescia appare piuttosto passivo e rinunciatario, mentre il Pisa prova a dare continuità alla sua azione offensiva senza però trovare mai lo spunto giusto sotto porta. Gli uomini di Inzaghi non reagiscono nemmeno dopo i primi cambi, continuando a traballare. Il cambio di D’Angelo invece è vincente: il Pisa infatti passa in vantaggio al 70′ con Sibilli, che si accentra e con un grandissimo destro a giro firma il vantaggio dei toscani.

Il Brescia prova a gettarsi in avanti, ma si presta alle ripartenze avversarie: così al minuto 83 Lucca finisce a terra in area, per Sozza è rigore ma il Var richiama l’arbitro alla review e così il direttore di gara cambia idea ammonendo Lucca per simulazione. Nel finale i sette minuti di recupero fanno aumentare il nervosismo, ma il Brescia non riesce mai a pungere ed esce così sconfitto mentre il Pisa gioisce con gli oltre 800 tifosi arrivati in Lombardia dalla Toscana.