Serie B 2019/2020, il Pisa stende il Pordenone: decide la doppietta di Marconi

Grande vittoria del Pisa, che nel posticipo della quattordicesima giornata della Serie B 2019/2020 supera all’Arena Garibaldi per 2-0 il Pordenone, seconda forza del campionato. I toscani vengono premiati da una partenza a ritmi altissimi, con la doppietta di Michele Marconi nei primi venti minuti che decide il match. Con questo successo di prestigio i nerazzurri di D’Angelo salgono a quota 20 punti in classifica, per una graduatoria sempre più corta eccezion fatta per il Benevento capolista. Il Pisa infatti è ottavo a pari merito ma dista soltanto due punti dal Pordenone che rimane secondo con Crotone, Cittadella e Perugia.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE.IT

La cronaca – Grande partenza del Pisa, che alla prima vera occasione passa: al 9′ Michele Marconi stacca perfettamente su cross di Gucher e di testa piazza il pallone a fil di palo per l’1-0 dei nerazzurri. L’attaccante però si fa male atterrando, accusando un problema al ginocchio, ma rimane in campo almeno inizialmente. Il Pordenone non rinuncia a giocare anche dopo il gol subito, ma per i friulani non sembra essere serata: al 16′ Strizzolo infatti colpisce il palo con un diagonale fin troppo preciso. Gli ospiti vengono subito puniti, perchè il Pisa con grande cinismo raddoppia al 19′: arriva la doppietta di Marconi, che servito dal partner d’attacco Masucci non fallisce il colpo del 2-0 a tu per tu con Di Gregorio. Dopo la mezz’ora l’autore dei due gol alza bandiera bianca, uscendo tra gli applausi scroscianti dell’Arena Garibaldi. Nel finale prevale l’agonismo, con l’arbitro Di Martino che ricorre più volte ai cartellini (5 ammoniti nei primi 45′). Si va così al riposo con il Pisa in doppio vantaggio.

Il secondo tempo sembra vedere in campo un altro Pordenone, che prova fin da subito a mettere sotto il Pisa. A salvare i toscani ci pensa il portiere Gori, che al 47′ compie un autentico miracolo sulla deviazione ravvicinata di Camporese. La partita sale di colpi, con il Pisa che va vicino al colpo del ko al 60′: gran tiro di De Vitis, ma Di Gregorio vola e toglie la palla dall’incrocio. Due minuti dopo il Pordenone si conferma poco preciso sotto porta, perchè Strizzolo da pochi passi non dà forza al pallone e di testa mette la sfera in mano a Gori. Gli ospiti provano a profondere il massimo sforzo, ma con il passare dei minuti sale soprattutto il nervosismo. Ne fa le spese il tecnico dei friulani Tesser, espulso per proteste. Negli ultimi minuti le emozioni si limitano ad un paio di risse in area, oltre al rosso diretto per Pinato che lascia il Pisa in dieci al minuto 88 per un inutile quanto bruttissimo fallo a centrocampo.