Parma, Buffon si presenta: “Felice dell’affetto della gente, qui c’è progettualità”

Gianluigi Buffon, Juventus - Foto Antonio Fraioli

“Ho provato tanta emozione, alla fine il coinvolgimento emotivo era l’unico modo per continuare a giocare ad alti livelli”. Queste le prime parole di Gianluigi Buffon in occasione della sua presentazione per la sua nuova avventura al Parma. Un ritorno in una piazza che lo ha visto crescere, che lo ha visto diventare il Buffon che tutti conosciamo: Sapevo quello che mi poteva regalare il Parma, qualcosa che nessun’altra squadra poteva darmi. Sono felice dell’affetto della gente, rivedere certi posti mi fa sentire a casa. È un posto al quale voglio tanto bene”.

Il portiere ha poi spiegato com’è nata l’idea di tornare al Parma, nonostante la retrocessione in Serie B: “È nata giorno dopo giorno. Col presidente avevamo parlato a fine gara con la Juventus, ma di altre cose, e chiudendo mi disse ‘Ci verresti al Parma?’, io risposi ‘Non so se riesco a fare la B’, non volevo illuderlo”. Poche parole scambiate con il presidente degli emiliani, decisive per far nascere la pazza idea, come ha sottolineato Buffon ai microfoni di Sky Sport: “Quando sono tornato negli spogliatoi dissi ai dirigenti della Juve che ero felice che il Parma fosse finito nella mani di Krause, ha un progetto importante. Questa cosa qui mi ha messo di buon umore e ho iniziato a riflettere su un possibile ritorno. Avevo altre offerte interessanti, però alla fine il coinvolgimento emotivo ha fatto il resto”.

“Al Parma c’è serietà e progettualità per poter costruire qualcosa di importante. Parma dopo Milan, Inter e Juve è la quarta per trofei e la sedicesima in Europa. Sta vivendo un momento difficoltà ma può avere futuro importante”, ha proseguito ancora il portiere classe ’78. Che ha poi concluso, sulla possibilità di partecipare ai Mondiali in Qatar nel 2022: È un obiettivo, un sogno, al quale però non penso. C’è un ct, con un gruppo da portare avanti e scelte da fare, non bisogna disturbarlo. La sfida che lancio a me stesso è questa. Se dovessi arrivarci bene, altrimenti il resto conterà poco”.