Walter Ricciardi: “In Serie A rimangono i tamponi ogni quattro giorni”

Il pallone della Serie A Tim 2017-2018 Il pallone della Serie A Tim - Foto Antonio Fraioli

“Per la serie A per il momento rimangono i quattro tamponi, però visto che la misura in qualche modo incide in maniera forte sulle mucose dei calciatori, perché avere un tampone ogni quattro giorni è qualcosa che comunque ha un impatto, stiamo analizzando delle alternative”. Queste le parole di Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica in occasione di un invervento a ‘Buongiorno’, su Sky Tg24. “Il tampone – prosegue l’esperto in vista dell’inizio del campionato – era una misura pensata per il calcio ultra professionistico e per la serie A, che poi è stata estesa alle serie inferiori senza che noi fossimo interpellati. Noi possiamo tarare, sempre sulla base dell’evidenza scientifica, delle misure che allo stesso tempo siano sicure ma anche sostenibili da parte di squadre dilettantistiche o che non hanno le stesse possibilità della serie A”.