Verona-Sampdoria, Juric: “Non è un derby personale. La classifica non racconta la verità”

Per me è solo Verona-Sampdoria, non lo considero un derby personale. Sarà una partita difficile per tanti motivi, stanno passando un momento negativo ma la loro classifica non racconta la verità“. Ivan Juric, ex giocatore e tecnico del Genoa, non percepisce la classica aria di derby alla vigilia di Verona-Sampdoria, settima giornata del campionato di Serie A. L’allenatore dell’Hellas è pronto per una gara molto importante per la classifica con due squadre bisognose di punti per allontanarsi dalle zone pericolose: “Per noi sono tutte sfide difficili, dobbiamo affrontare ogni avversario con la giusta mentalità e la giusta determinazione – ha spiegato Juric in conferenza stampa – Abbiamo una squadra che ha pregi e difetti e quindi non bisogna andare troppo pesanti con i giudizi e nemmeno pretendere sempre prestazioni perfette perché non è facile“. Poi sul pareggio di Cagliari: “È stato un punto importante, soprattutto moralmente perché abbiamo giocato con una squadra lancia e forte“. Infine sui singoli: “Di Carmine non ha ancora recuperato, Verre è a disposizione come gli altri. Sta lavorando bene e si crea tante occasioni, questo è positivo. Amrabat fisicamente è devastante mentre Veloso è più tecnico. L’atteggiamento di Stepinski è quello giusto: fa il lavoro che deve fare e sono convinto che crescerà ancora“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.