Verona-Sampdoria, Di Francesco: “Non viviamola come la partita della vita”

Eusebio Di Francesco Eusebio Di Francesco - Foto Antonio Fraioli

Verona-Sampdoria non va vissuta come la partita della vita, potrebbe anche essere controproducente e gare ce ne sono ancora tante da disputare“. Eusebio Di Francesco parla così alla vigilia di Hellas Verona-Sampdoria, match valevole per la settima giornata del campionato di Serie A. Domani, alle ore 18:00, al Bentegodi la Samp di Di Francesco andrà a caccia di punti importanti dopo un avvio di stagione tutt’altro che positivo: “Dobbiamo essere bravi a rimanere sempre in partita – ha spiegato il tecnico dei blucerchiati alla vigilia – Abbiamo lavorato a livello generale, anche e soprattutto sulla nostra proposta di gioco. Dare troppo peso sulle spalle dei giocatori può essere un errore. Bisogna approcciare alla grande, metterci applicazione e attenzione massima, questo sì“. E sul suo futuro sulla panchina della Samp: “Devo solamente dare il meglio di me stesso senza pensare a quello che potrà essere il mio futuro“. Poi sugli infortunati: “Maroni non è convocato, sta facendo un percorso di recupero e la sosta lo aiuterà. Abbiamo recuperato Gabbiadini, Thorsby è invece infortunato al pari di Linetty“. Infine su Quagliarella: “Ha lavorato come non mai, gli ho chiesto di aiutare i compagni che sono in difficoltà, tutti insieme dobbiamo cercare di fare meglio“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.