Serie A 2018/2019, ventiseiesima giornata: Dzeko cerca il bis nel derby di Roma

Edin Dzeko - Roma 2015/16

Venerdì primo marzo alle 20,30 Cagliari-Inter apre la 26esima giornata di Serie A: gli ospiti hanno vinto gli ultimi quattro incontri nel massimo campionato e sono andati a segno in otto occasioni nelle ultime due trasferte giocate in questo stadio, mentre i sardi in questa stagione hanno perso soltanto due partite casalinghe ottenendo per il resto quattro successi e sei pareggi. Partita fondamentale per entrambe le squadre soprattutto per i nerazzurri che vogliono i tre punti dopo le polemiche nel post-gara di Fiorentina- Inter e la lettera pubblicata da Mauro Icardi su Instagram in risposta all’attacco di Spalletti in conferenza stampa.

Sabato 2 marzo alle 15 l’Empoli ospita il Parma: la squadra di casa era imbattuta da quattro partite di fila contro i gialloblù (tre vittorie e un pareggio) prima di essere sconfitta il 30 settembre 2018 al Tardini 1-0. Gli ospiti hanno subito 29 reti nei secondi tempi e ne hanno segnate dieci: questo dato è il secondo peggior score del torneo. Alle 18 il Sassuolo fa visita al Milan: i rossoneri hanno vinto quattro degli ultimi cinque incroci (un pareggio), incluso quello del 30 settembre 2018 conclusosi 4-1, questo match è stato l’unico in cui la squadra di Gattuso è andata in gol quattro volte. I neroverdi hanno subito almeno tre reti in quattro delle ultime otto gare di campionato.

Alle 20,30 derby capitolino Lazio-Roma: i giallorossi hanno trionfato il 29 settembre 2018 per 3-1 ma si sono aggiudicati entrambe le stracittadine in un singolo campionato soltanto una volta nelle ultime sette stagioni, precisamente nel 2015/2016 (2-0 in casa e 4-1 in trasferta). Inoltre l’ultimo giocatore a segnare in entrambi i derby in stagione è stato Edin Dzeko nel 2015/2016, mentre per i biancocelesti ha centrato due volte la porta Hernanes nel 2011/2012. Domenica 3 marzo alle 12,30 il Torino riceve il Chievo: gli ospiti hanno ottenuto i tre punti solo due volte negli ultimi quindici confronti, entrambi nella stagione 2015/2016 (il 23 settembre 2015 1-0 al Bentegodi, il 7 febbraio 2016 1-2  all’Olimpico di Torino). I granata mantengono la porta inviolata da cinque partite consecutive in Serie A, questo non succedeva dal campionato 1984/1985.

Alle 15,00 il Frosinone incontra il Genoa in trasferta: i rossoblù si sono aggiudicati gli ultimi due scontri segnando sei gol e sono imbattuti da cinque partite di fila nel torneo, cosa che non accadeva dal periodo gennaio-marzo 2015. Il portiere dei ciociari Marco Sportiello occupa il terzo posto nella classifica degli estremi difensori della competizione con una media di parate a partita pari a 4,20 ed è preceduto da Ivan Provedel (4,53) e Luigi Sepe (4,32). Contemporaneamente la Spal attende la Sampdoria: dall’inizio della scorsa stagione Fabio Quagliarella ha contribuito a quattro centri messi a segno dai blucerchiati contro i ferraresi per un totale di due reti e altrettanti assist, mentre Andrea Petagna ha timbrato il cartellino in sei occasioni sugli ultimi nove gol fatti dalla squadra di Semplici ed è l’unico giocatore del club ad aver centrato il bersaglio grosso in più di un’occasione negli ultimi 11 match in stagione.

Preziosissimi punti salvezza in Udinese-Bologna: gli ospiti il 30 settembre 2018 si sono imposti per 2-1 ma non vincono entrambi i confronti in un singolo campionato contro i bianconeri dalla stagione 2003/2004. Sono stati fischiati sette rigori contro i friulani in questo campionato con gli avversari che sono andati sempre a segno mentre la squadra di Nicola ha centrato la porta una sola volta dagli undici metri su quattro penalties decretati a suo favore.

Alle 18,00 l’Atalanta ospita la Fiorentina: le due squadre si riaffrontano a distanza di quattro giorni dalla semifinale d’andata di Coppa Italia finita 3-3. In Serie A i viola sono imbattuti da 13 partite consecutive contro i nerazzurri con nove vittorie e quattro pareggi, la squadra di Pioli può vantare un simile trend solo con il Genoa contro cui non ha perso neanche un confronto dal marzo 2010 al gennaio 2016. Il club di Gasperini è reduce da due ko di fila e non raggiunge quota tre nel torneo dal periodo compreso tra dicembre 2015 e gennaio 2016 (in quel caso le sconfitte consecutive furono quattro). Chiude la 26° giornata il big match del San Paolo Napoli-Juventus alle 20,30: i partenopei  hanno vinto tre delle ultime 16 partite nella competizione contro i bianconeri (quattro pareggi e nove sconfitte) dopo aver trionfato in cinque scontri dei sette precedenti (due k.o). La squadra di Allegri ha invece il miglior andamento in trasferta considerando i cinque maggiori campionati europei, la “Vecchia Signora” infatti è l’unica a non aver perso neanche una partita lontano dalle mura amiche.

DAVIDE ASTORI – La Serie A ricorda Davide Astori, il capitano della Fiorentina deceduto il 4 marzo 2018: in tutte le partite della 26esima giornata al minuto 13 sarà proiettata sui maxischermi degli stadi una foto del difensore accompagnata da un breve messaggio da parte dello speaker dello stadio che inviterà tutti i tifosi presenti sugli spalti a rivolgere un caloroso e sentito applauso in sua memoria. L’immagine rimarrà esposta per 13 secondi e la partite non subiranno nessuna interruzione.