Torino-Parma 1-2, D’Aversa: “Grande cattiveria, vittoria che è una prova di maturità”

Il pallone della Serie A Tim 2017-2018 - Foto Antonio Fraioli

Il Parma batte il Torino per 1-2 con una splendida vittoria in trasferta che vale l’aggancio ai granata a quota 17 punti per i ducali guidati da un Roberto D’Aversa che adesso può gioire per una situazione di classifica molto positiva per una neopromossa. L’allenatore degli emiliani commenta così questa vittoria: “Nelle partite precedenti abbiamo raccolto veramente poco, ma abbiamo accumulato cattiveria e oggi fatto una prestazione aggressiva giocandocela a viso aperto e partendo subito bene come abbiamo fatto nella prima mezzora. Rammarico aver preso il gol già nel primo tempo, ma quel che conta è il risultato finale”.

Su Gervinho e Inglese, due veri e propri crack di questa squadra: “Inglese e Gervinho sono due giocatori importanti, di qualità superiore. Ma la vittoria è stata la conseguenza di un atteggiamento di squadra, vorrei parlare di Bastoni, di Scozzarella. Abbiamo fatto una prestazione in questo stadio per cercare di raggiungere il prima possibile il nostro obiettivo”.

Sull’atteggiamento messo in campo oggi dai ducali: “Dopo tre partite con un solo punto dal punto di vista del morale in teoria non dovevamo fare la partita a viso aperto, invece l’abbiamo fatto. Abbiamo sfruttato il campo aperto e le verticalizzazioni, i ragazzi nella prima mezzora hanno giocato un gran calcio. Un plauso va fatto ai ragazzi. Nel momento in cui abbiamo la bravura di passare in vantaggio sfruttiamo molto bene le nostre caratteristiche. Quando riusciamo ad attaccare la profondità mettiamo in difficoltà l’avversario, oggi è stata una prova di grande maturità, abbiamo portato a casa i tre punti nonostante il vantaggio di misura che è sempre un rischio. La meritavamo”.