Torino-Inter, Conte: “Sensi indisponibile, difficile preparare le partite durante la sosta”

Antonio Conte, Inter 2019-2020 - Foto Sportface

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta sul campo del Torino e ha anticipato i temi di una sfida che si prospetta come complicata. Anche a causa degli infortuni che stanno attanagliando la squadra, a cominciare da quello di un Sensi che non è ancora del tutto recuperato e sarà indisponibile: “Ieri ho riabbracciato tutti i giocatori che sono stati in giro con le Nazionali. Quando c’è la sosta è difficile lavorare e preparare le partite. Oggi dovremo sfruttare la giornata nonostante il tempo non sia dei migliori per preparare la partita al meglio. Non ci sono novità sui recuperi, rimangono indisponibile Sensi, Gagliardini e Asamoah. Stefano ha saltato tutto lo scorso mini-ciclo, stiamo cercando insieme allo staff medico di farlo rientrare stabilmente a disposizione. Non lo sarà a Torino”.

Sul rapporto con Mazzarri: “Con Mazzarri i rapporti sono ottimi, ci siamo affrontati anche in Inghilterra, abbiamo parlato. Inevitabile che quando si gioca diventiamo avversari, lui farà di tutto per superare l’Inter e io cercherò di preparare al meglio i miei per battere loro. Ho stima nei confronti della persona e dell’allenatore per quello che ha fatto in carriera e per quello che sta facendo. E’ un lavoratore serio e preparato”.

Impossibile far rotazioni in vista della delicata sfida di Champions di mercoledì: “Non possiamo fare dei calcoli in vista della Champions, dobbiamo pensare alla partita di domani. In ogni caso siamo in emergenza, quindi anche volendo non potremmo”. Infine una battuta sulla coppia d’attacco: “Lukaku per noi è molto importante, così come Lautaro. Entrambi stanno facendo molto bene, c’è poco da dire. C’è solo da sottolineare il grande lavoro che stanno facendo per la squadra e io sono contento, mi auguro che continuino così”.