Spezia, parla il resp. medico: “Cluster causato dalla positività di un calciatore no-vax”

Esultanza Spezia - Foto Antonio Fraioli

Due calciatori si ritengono no-vax ed hanno preferito non vaccinarsi. Uno di loro è risultato positivo in ritiro ed è nato un cluster“. Queste le parole del professore Vincenzo Salini, medico sociale dello Spezia, intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo. “Fortunatamente tutti i ragazzi stanno bene e la maggior parte di loro si è vaccinata senza problemi. Credo che spetti ai club decidere se convocare o meno i no-vax. Purtroppo i nostri calciatori vaccinati avevano ricevuto da poco la prima dose e non avevano ancora fatto la seconda, perciò anche alcuni di loro hanno contratto il virus – ha spiegato il medico – L’unica cosa che noi possiamo fare è persuadere i giocatori a vaccinarsi. Personalmente sono fiducioso. I numeri dell’ospedalizzazione sono piuttosto bassi e chi viene ricoverato è perché non si è ancora vaccinato. Sono certo che dopo la seconda dose allo Spezia non avremo altri problemi. Inoltre credo che con il green pass si tornerà ad avere gli stadi pieni“.