Spal-Roma 2-1, Ranieri: “Non siamo stati squadra”

Claudio Ranieri, Roma 2018/2019 Claudio Ranieri - Foto Antonio Fraioli

“Abbiamo giocato contro una squadra, noi invece non siamo stati squadra: abbiamo messo buona volontà, ma senza organizzazione non va bene. Loro hanno vinto tutti i duelli e tutti i contrasti, erano più determinati”. Questa l’analisi di Claudio Ranieri al termine di Spal-Roma, match valevole per la ventottesima giornata del campionato di Serie A terminata con la vittoria dei padroni di casa per 2-1. “Alcuni giocatori non ce l’hanno tra le proprie corde – ha sottolineato l’allenatore giallorosso ai microfoni di Sky Sportaltri non hanno grande fiducia e non riescono a essere determinati dal poter vincere il duello. Loro si vedeva che erano una squadra disperata, nel secondo tempo hanno perso tanto tempo cercando di rompere il nostro ritmo”. Sugli episodi arbitrali controversi del match Ranieri glissa così: “Noi stiamo in panchina e non possiamo vedere bene tutto, bisogna cercare di fare meno polemiche e di aiutare gli arbitri e se c’è qualcosa che non è andato lo vedranno tutti – ha analizzato Ranieri – Io sono positivo con il Var, gli arbitri possono sbagliare e per questo ci sono le persone che possono aiutare l’arbitro a fargli fare le giuste decisioni”. La Roma dopo questa sconfitta vede allontanarsi la Champions League: “Se la Roma va in Champions League c’è un programma, se non si va molti giocatori cambieranno aria”, ha concluso l’allenatore della Roma.