Spal-Atalanta, Semplici: “Grande partita, ma obiettivo rimane salvezza”

Leonardo Semplici, allenatore della Spal Leonardo Semplici - Foto Antonio Fraioli

“Queste partite per noi sono esami importanti, tutta la squadra è migliorata ma bisogna rimanere con i piedi per terra: l’obiettivo rimane la salvezza”. Sono queste le parole di un soddisfatto Leonardo Semplici dopo la bella vittoria per 2-0 della sua Spal sull’Atalanta. “Siamo una società piccola ma ambiziosa e vogliamo migliorare quanto fatto l’anno scorso – ha proseguito il tecnico dopo il 2-0 nella quarta giornata di campionato, la prima in un ‘Mazza’ rimodernato – “Questo nuovo stadio è davvero bello, ha un tifo eccezionale e già negli anni passati ci ha spinto nei momenti sia belli che brutti.Sono contento per la prestazione di carattere e personalità. Non era facile contro l’Atalanta che aveva voglia di rivalsa, abbiamo tenuto bene il campo per 90’, dimostrando di avere una consapevolezza diversa allo scorso anno, c’erano tanti esordienti, me compreso. Proponiamo un calcio più offensivo e propositivo, non riusciremo sempre a farlo ma dev’essere la nostra identità”. Decisivo per la vittoria Andrea Petagna con una doppietta: “E’ arrivato qui con buoni propositi, ha grandi qualità fisiche e tecniche e cerchiamo di tenerlo più vicino alla porta”, ha concluso Semplici.

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia