Serie A, il Napoli si aggrappa a Milik: Ancelotti evita la fuga della Juventus

di - 3 dicembre 2018
Arkadiusz Milik - Foto Football.ua CC BY-SA 3.0

Il Napoli non molla. Il monday night della quattordicesima giornata di Serie A ci riconsegna una classifica che torna a distanziare i partenopei dalla Juventus di otto lunghezze e questo può voler dire soltanto una cosa: la corsa scudetto non è del tutto chiusa già a dicembre. Eppure, fino all’85’ di uno splendido posticipo all’Atleti Azzurri d’Italia, l’Atalanta stava per fermare gli azzurri allo stesso modo in cui il Chievo era riuscito a condannare a un pari la squadra di Ancelotti. Proprio il tecnico emiliano, però, è protagonista di questa vittoria, quando sull’1-1 manda Milik in campo per Mertens e in tutta risposta riceve dal polacco, dopo appena un minuto, il (bel) gol che vale una vittoria fondamentale.

ASPETTANDO JUVENTUS-INTER – Il Napoli, per il momento, evita dunque la fuga dei bianconeri, che stamattina si erano svegliati a +11 sulle inseguitrici. E venerdì c’è Juventus-Inter: gli azzurri possono cominciare a guardare sopra e sotto, indipendentemente da chi riuscirà a vincere il derby d’Italia. A patto, però, che siano anche i partenopei a portare a casa l’intera posta contro un Frosinone in ripresa ma che resta pur sempre infinitamente più debole. Un dicembre che per la squadra di Ancelotti si prospetta come decisivo: con un calendario in campionato non particolarmente complicato, la testa non può che essere rivolta anche e soprattutto all’appuntamento di Anfield Road in quello che di fatto è uno spareggio con il Liverpool che vale gli ottavi di Champions. 

DICEMBRE DA BRIVIDI – E la partita contro l’Atalanta può aver aiutato gli azzurri in vista della sfida ai Reds fra appena una settimana. Entrambe le squadre hanno giocato a ritmi molto alti, non certo quelli che proporranno i ragazzi di Klopp, ma non troppo lontano da certe dinamiche di gioco prettamente britanniche. Non un attimo di tregua, eppure nel finale questo Napoli ha avuto la forza di trovare la zampata giusta, con l’aiuto della freschezza dei cambi. Non sbagliare le sostituzioni sarà fondamentale, allo stesso modo importante mantenere equilibrio anche dopo un eventuale gol subito come nella serata orobica. Il Napoli si prepara a vivere un dicembre da protagonista, e se andrà in un certo modo, sarà un mese da Oscar.

© riproduzione riservata