Serie A, Galliani: “É stato più difficile portare il Monza in A che vincere i trofei con il Milan”

Adriano Galliani - Foto Antonio Fraioli

L’amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani, ha parlato a ‘Il Giornale‘ del percorso del club lombardo negli ultimi anni: “Nel 2017 il Monza era in Serie D, nel 2020 in Lega Pro e oggi in Serie A. Inoltre, sabato 13 agosto – in occasione del debutto in Serie A – riaprirà la tribuna est, che rimaneva chiusa dal 2001. I nostri segreti sono le risorse di Berlusconi e la passione di un matto come me“. Galliani ha poi fatto un paragone col Milan: “Senza nulla togliere ai rossoneri, prima che arrivassimo noi avevano già vinto tutto. Al contrario, il Monza non era mai stato in Serie A. Per questo la reputo più difficile come conquista. Per una persona come me che fa il dirigente sportivo da 45 anni non c’è nulla di più entusiasmante“. Infine, sull’obiettivo stagionale, l’ad del club ha detto: “Decimo posto? L’obiettivo è alzare sempre l’asticella. Anche in passato, abbiamo sempre dato premi collettivi – e mai singoli – una volta centrato il risultato“.