Serie A 2017-18, Atalanta-Juventus 2-2: le pagelle della settima giornata

Gian Piero Gasperini - fotomenis.it

Atalanta – Juventus che inizia in maniera più che “scoppiettante”. Tre gol già nella prima frazione di gara, con una partenza sprint di Bernardeschi che bagna il suo esordio dal primo minuto con un’ottima prestazione. Gara decisa anche dal discusso gol annullato a Mandzukic dopo la presa visione col VAR. Pareggio dell’Atalanta che ha dell’incredibile,  frutto di un abbassamento troppo accentuato del baricentro bianconero. Il rigore sbagliato di Dybala l’ultimo sigillo di una partita davvero incredibile, dove è successo di tutto.

ATALANTA

BERISHA: 6

La sua “papera” in occasione del gol non può che risultare decisiva per le sorti del match. Si riscatta parando il rigore a Dybala.

MASIELLO:6

Si prende cura (e bene) di Mandzukic nel primo tempo

CALDARA:7

Si fa sempre trovare pronto sugli sviluppi dei calci piazzati. Gol e prestazione da uomo chiave.

PALOMINO: 6

Sale progressivamente col passare dei minuti. Si fa sfuggire inizialmente Bernardeschi ma poi si riprende anche aiutato da Spinazzola dalla sua parte.

HATEBOER: 6.5 

Si conferma grandissimo acquisto della “Dea”. Spinge con autorevolezza e duella alla pari con Asamoah.

CRISTANTE: 7

In mezzo al campo duello continuo con Bentancur, ma non esce quasi mai in maniera positiva. Il gol della rimonta la ciliegina sulla torta, che vale un punto preziosissimo.

FREULER: 6

Non si fa notare molto. Pensa a giocare con ordine ma si fa sovrastare molto spesso dai due mediani della Juventus.

SPINAZZOLA: 6

Non spinge come al suo solito, lasciando molto spesso il margine di iniziativa al Papu Gomez.

KURTIC: 5

Partita impalpabile la sua. Non si fa notare molto in zona gol e Gasperini lo toglie a giusta ragione (PETAGNA: 6 Non fa mancare il suo supporto anche da subentrato. Fa salire la squadra in molte occasioni)

GOMEZ: 7

Punizione che porta al gol e assist per il secondo gol. Prestazione sublime dell’argentino

CORNELIUS: 4,5

Prestazione davvero insoddisfacente per lui, tant’è che Gasperini non attende nemmeno la fine del primo tempo per sostituirlo (ILICIC: 6 Molto più volenteroso e addentrato nelle azioni rispetto al danese.

JUVENTUS

BUFFON: 5

Stranamente decide di imitare il suo collega Berisha e mette in condizione Caldara di segnare su respinta e riaprire la gara. Altro gol subito in trasferta.

LICHTESTEINER: 5,5

Potrebbe offendere maggiormente ma non lo fa, limitandosi ad arginare le sortite offensive avversarie. Non in forma come due-tre settimane fa. La sua gomitata in occasione del gol gli costa il giallo e il gol annullato a Mandzukic che avrebbe potuto sigillare il match. (BARZAGLI:5,5 dopo il suo ingresso l’Atalanta segna salla sua parte. Non tiene Gomez e risente forse troppo le due partite ravvicinate nonostante il poco minutaggio)

BENATIA: 6

Argina molto bene Cornelius e chiude sapientemente bene al centro. Buona la sua prestazione, soprattutto sotto il punto di vista fisico.

CHIELLINI: 5,5

Più passa il tempo e più Chiellini pare aver raffinato il suo sinistro. Tanti lanci lunghi verso Higuain che permettono alla squadra di salire ed alzare il baricentro. Sbaglia la posizione in occasione del gol del 2-2.

ASAMOAH: 6

Svolge il suo compito sempre nella maniera più egregia possibile. Con Chiellini crea sempre una catena di sinistra che funziona molto bene.

BENTANCUR: 6

Personalità da vendere per il 20enne centrocampista Juve. Nel secondo tempo cala vistosamente come gran parte dei compagni

MATUIDI:6

Altra partita di sostanza per il francese che si fa sentire anche quando deve attaccare la profondità. Uomo duttile e utile nello scacchiere di Allegri.

BERNARDESCHI: 7

Un inizio migliore di questo non lo avrebbe mai potuto auspicare. Oltre al gol anche tante ottime giocate tra cui l’assist per Higuain in occasione dello 0-2.

DYBALA: 5

Prova a inventare ma anche questa sera, dopo quella di Champions, non è la sua serata migliore. Il rigore sbagliato un macigno per il numero dieci della Juve, che costa alla sua squadra il primato in classifica.

MANDZUKIC: 6,5

Un gol (annullato) ma anche tante ottime chiusure, le solite. Stanco ( e si vede) dopo il 60’ minuto. (DOUGLAS COSTA: 5,5 Non riesce ad incidere nel finale, spesso si imbottiglia nel traffico atalantino)

HIGUAIN: 6,5 

Tiene bene botta e posizione, ma spreca una ghiottosa occasione al quarto d’ora del primo tempo. Si rifà con gli interessi poco dopo mettendo in rete il gol del 2-0 che cambia radicalmente la partita. Uomo nuovo.