Sassuolo, Dionisi: “Abbiamo più autostima. Scudetto? Classifica veritiera per Napoli e Milan”

Alessio Dionisi Alessio Dionisi - Foto Antonio Fraioli

E’ stata una prestazione positiva, abbiamo abbinato prestazione e risultato, che fa parlare perché sembrava insperato anche per noi. Ma noi ci crediamo ogni volta: non avevamo nulla da perdere, sapendo che avremmo dovuto limitare un Milan di alta qualità“. Queste le dichiarazioni di Alessio Dionisi dopo la vittoria del suo Sassuolo sul Milan per 3-1. E ancora: “Il nostro vero volto è sia questo che quello delle partite in cui non abbiamo ottenuto il risultato, per demerito nostro e merito degli avversari – spiega il 41enne allenatore dei neroverdi ai microfoni di Radio Anch’io Sport, su Rai Radio 1 – Le partite a volte si basano sugli episodi, ieri siamo stati più fortunati perché abbiamo creato meno occasioni della partita con il Cagliari, dove non abbiamo vinto. La gara di ieri ci dà autostima e soprattutto i tre punti, importanti per la classifica: se poi saremo bravi a mantenere questa consapevolezza anche nelle partite meno di cartello, allora questa partita varrà doppio. Mercoledì avremo un’altra favorita per lo scudetto come il Napoli e non possiamo avere cali di tensione. Abbiamo i punti che meritiamo”.

Sulla lotta Scudetto: “La classifica è veritiera, Napoli e Milan si trovano davanti, poi c’è l’Atalanta, che non è da quest’anno che fa bene. Queste tre lotteranno per i vertici altissimi”. Proprio il Napoli sarà il prossimo avversario degli emiliani nel turno infrasettimanale: “La partita l’ho vista e la riguarderemo, non avremo tanto tempo e forse questa è una fortuna, così penseremo subito alla prossima gara. Dobbiamo sperare che loro non siano una giornata migliore e noi invece in una molto positiva: qualche possibilità l’avremo, dovremo essere bravi a limitarli, anche ieri hanno dimostrato lo spessore dei loro giocatori”.

C’è spazio per un commento sul futuro degli azzurri in vista dei playoff di marzo: “Scamacca, Raspadori, Berardi? Non devo consigliare nulla al Ct. Spero solo che le cose vadano per il meglio ma non dimentichiamoci mai l’impresa fatta (il trionfo agli Europei, ndr) ed è sempre più difficile fare bene quando si alzano le attese. Bisogna avere fiducia, il ct porterà giocatori all’altezza per l’obiettivo e i più in forma a marzo“. C’è anche il tempo per confermare i rumors circa una possibile partenza già a gennaio del 24enne attaccante ivoriano Jeremie Boga, accostato anche al Napoli: Con la società abbiamo cominciato a parlarne. Il discorso contratto mi interessa relativamente, mi interessa quando si parla di motivazioni e di giocatori da tenere ‘accesi’. Dobbiamo avere giocatori che vogliono rimanere e lui lo sta dimostrando. Non so come andrà a finire – termina Dionisi – spero resti e di recuperarlo già per mercoledì, poi dalle prossime settimane se ne parlerà di più”.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio