Salernitana-Atalanta, Castori: “So che ci sono dei problemi, ma sono convinto che ci salveremo”

Di MarcoC77 - Opera propria, CC BY-SA 4.0

“Con tutto il rispetto per il generale Marchetti, non ci voleva lui per capire che le cose non stessero andando bene. Ci sono dei problemi ed è un dato di fatto, stiamo intervenendo su alcuni aspetti e speriamo di affrontare l’Atalanta con il piglio giusto. Ci ha fatto piacere ricevere la visita dell’amministratore unico. Sono maggiorenne e vaccinato, so che ci sono delle difficoltà ma sono convinto che ci salveremo. Nessuno vince o perde un campionato dopo tre giornate. Sono certo che miglioreremo classifica e rendimento. Ho una fiducia illimitata nei ragazzi che alleno. Non per presunzione, ma avverto grande fiducia. La riscontro per strada, ovunque vado, e dico a tutti che la Salernitana si salva”. Lo ha detto l’allenatore della Salernitana, Fabrizio Castori, alla vigilia del match contro l’Atalanta in cui probabilmente il tecnico marchigiano si gioca già la panchina dopo le tre sconfitte pesanti in avvio: “Ero convinto che ci sarebbero state delle difficoltà in avvio. Non capisco come ci si possa meravigliare. Noi lavoriamo per migliorare ogni giorno, il campo darà il verdetto. I panni sporchi si lavano in famiglia. Io non mi nascondo mai. Siamo tornati da Torino umiliati, la Roma era oggettivamente troppo superiore, a Bologna abbiamo giocato benissimo. Ci sono state profonde analisi con i ragazzi, le tengo per me perchè ho rispetto della sacralità del gruppo e dello spogliatoio”.

E sulla possibilità che Ribery parta dal primo minuto: “Può darsi. E’ un grande giocatore, ma era fermo da un po’ di mesi e va inserito gradualmente. A Torino ha messo mezz’ora nelle gambe, ora aumenteremo il minutaggio. E’ la squadra nel suo complesso a dover mettere ogni calciatore nelle migliori condizioni per rendere, viceversa facciamo fatica. Per me questo è un processo naturale, sapevamo benissimo ci potessero essere delle difficoltà iniziali. Il mio discorso è a 360°. Nessuno ha la bacchetta magica, in A ci siamo presentati con una rosa completamente rinnovata e ci vuole tempo. Mi aspettavo una partenza in salita, non è una novità”.