Roma, Mourinho: “Vogliamo che l’Ucraina torni a sorridere”

Josè Mourinho Josè Mourinho - Foto LiveMedia/Fabrizio Corradetti

Dopo l’amichevole di ieri contro lo Shakthar Donetks, il tecnico della Roma, Josè Mourinho si è così espresso. Ecco le sue parole: “Dobbiamo considerarla da due prospettive: una è quella calcistica e per noi giocare contro una buona squadra è importante. È importante anche che ci si presentino delle difficoltà prima dell’inizio di una stagione. Poi c’è il lato umano: ovviamente penso che tutti allo stadio fossero uniti nel supporto ad un paese che attraversa un momento difficile. Ho giocato in Ucraina qualche volta ma mai a Donetsk e mai contro lo Shakhtar, il che è incredibile visto il numero di partite che ho giocato a livello europeo. È stato bello giocare contro di loro, anche in questa situazione. Giocano un bel calcio e per noi è importante. E poi c’è il lato umanitario, il calcio può mostrare i sentimenti umani e quello che si è visto all’Olimpico è importante. Non c’è niente che possa dire. Stanno dimostrando quanto sono uniti e coraggiosi. C’è poco da dire, a parte che tutti vogliamo la felicità e la pace per quella gente. Abbiamo visto anche bambini ucraini sorridere, ed è quello che vogliamo vedere”.