Roma-Milan 1-2, Mancini: “Così è una presa in giro, rigore su Pellegrini gigantesco”

Gianluca Mancini, Foto Antonio Fraioli

“Condividiamo la rabbia del mister, gli episodi li abbiamo visti tutti. Il rigore di Ibanez non c’era, c’è un rigore grosso come una casa su Pellegrini con Kjaer che lo colpisce al polpaccio. Nel primo tempo il Milan ha giocato molto bene ma gli episodi fanno la differenza e oggi ci hanno sfavorito”. Lo ha detto il difensore della Roma, Gianluca Mancini dopo la sconfitta contro il Milan per 2-1. L’azzurro non è soddisfatto dell’operato dell’arbitro Maresca: “Facciamo le riunioni e ci dicono di stare attenti con i falli di mano, tant’è che i difensori sembrano pinguini. Ogni anno ci dicono di voler dare meno rigori e su un contrasto normale assegnano un fallo così. Non tutti i contatti sono fallo, altrimenti non è più calcio. Dodici ammonizioni in campo sono troppe, non possiamo paragonarci ai migliori campionati del mondo”, è lo sfogo a Dazn del difensore.