Roma, dalle Toyota al Cinema: tutti gli affari di Dan Friedkin

Tifosi Roma 2019-2020 FOTO FRAIOLI

Nel sito del Friedkin Group deve essere probabilmente pronta da tempo la sezione ‘Sport’ tra quella di ‘Adventure’ e ‘Automotive’. Il sogno sportivo di Dan Friedkin, miliardario, produttore cinematografico, filantropo, persino regista e chi più ne ha più ne metta, sta per essere realizzato con l’acquisizione dell’AS Roma, dopo aver coltivato nel 2017 l’idea di prendere il possesso degli Houston Rockets. In compenso in Texas sono tre gli impianti sportivi a portare il nome ‘Toyota’ in virtù di un accordo sui naming rights siglato dalla sua Gulf States: il Toyota Center di Houston (appunto), il Toyota Stadium e il Toyota Field, case rispettivamente del Dallas FC, e del San Antonio FC. Ma non solo: ecco in dettaglio l’impero del Friedkin Group.

GULF STATES TOYOTA – Distributore Toyota in Usa. Precisamente negli stati dell’Arkansas, Louisiana, Mississippi, Oklahoma e Texas. Secondo i dati Forbes del 2019, si tratta della 41esima società privata più grande d’America.

CINEMA – Dan Friedkin è produttore cinematografico e non solo. La sua casa di produzione Imperative Entertainment è stata fondata nel 2014 e ha prodotto diversi film di successo: “The Square” ha vinto la Palma d’oro a Cannes. Poi “The Mule” di Clint Eastwood, “Tutti i soldi del mondo”, girato a Roma da Ridley Scott e il prossimo lavoro di Scorsese “Killers Of The Flower Moon” con DiCaprio protagonista. Ma non solo: Dan Friedkin nel 2019 ha acquistato la quota di maggioranza della casa di distribuzione cinematografica ‘Neon’ e la prima mossa è vincente: Parasite nelle sale statunitensi. E infine la passione della regia. Dan Friedkin nel 2020 ha firmato il suo primo lavoro: The Last Vermeer.

TURISMO – Resorts di ogni tipo. Fiori all’occhiello del Friedkin Group sono l’Auberge Resorts Collection, il Congaree e il Diamond Creek. Oltre a tredici hotel di lusso negli Stati Uniti, Friedkin possiede resorts in Grecia (Santorini) e alla Fiji. Nei prossimi mesi saranno aperte nove strutture nuove: cinque negli Usa, due in Messico, una in Nicaragua e una in Svizzera. Per chi va a caccia dell’avventura invece, c’è il “Legendary Expeditions” in Tanzania tra safari e soggiorni immersi nella natura.

AVIAZIONE – Dan Friedkin possiede la più grande collezione d’America di aerei da guerra. Basti pensare che nella sequenza finale di Dunkirk, lo stuntman di Tom Hardy nella scena a bordo dello spitfire era proprio Dan Friedkin, alla guida di uno dei suoi gioielli. Friedkin è anche uno dei piloti della formazione Horsemen Aerobatic Team è il proprietario della Friedkin Aviation Inc.

FILANTROPIA – La Friedkin Conservation Fund ha l’obiettivo di “salvaguardare oltre 3,2 milioni di acri di aree naturali protette della Tanzania”. Le altre fondazioni sono: la Friedkin Foundation, la Congaree Foundation e la Project Recover e l’Air Force Heritage Flight Foundation.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio