Plusvalenze, la Corte d’appello respinge il ricorso della Procura federale

Foto Antonio Fraioli

Altro capitolo del caso plusvalenze. La Corte d’appello della Figc ha respinto il ricorso della Procura Federale sul caso plusvalenze. Inoltre, la Corte ha dichiarato improcedibili i ricorsi presentati dalle società Sampdoria, Parma ed Empoli. L’udienza davanti al presidente Torsello era iniziata poco dopo le 10 di questa mattina. Confermato il proscioglimento degli undici club coinvolti – tra cui cinque di serie A: Juventus, Genoa, Sampdoria, Empoli e Napoli – e di 59 dirigenti. La Procura federale diretta da Giuseppe Chinè, dopo la pubblicazione delle motivazioni, aveva presentato ricorso, sostenendo la validità del modello utilizzato per definire ‘fittizie’ le operazioni di calciomercato finite sotto la sua lente di ingrandimento, raffrontando anche i valori dei cartellini dei giocatori in questione utilizzando anche la piattaforma Transfermarkt.

L’autore: /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio