Pagelle Sassuolo-Milan 1-4: Serie A 2018-19

Franck Kessié Franck Kessié - Foto Antonio Fraioli

Al Mapei Stadium il Milan torna alla vittoria contro il Sassuolo per 4-1. Le due squadre arrivano da una situazione molto diversa: i neroverdi a 13 punti con quattro partite vinte, mentre i rossoneri con tre pareggi alle spalle. Infatti parte meglio la formazione di casa per gioco e pericolosità; ma è il Milan con Kessie a trovare la rete del vantaggio. Nei primi minuti del secondo tempo porta i rossoneri sul doppio vantaggio un gran gol di Suso, che torna al gol dopo 1700 minuti. Festeggia il primo gol di Serie A Castillejo con il terzo gol per la formazione rossonera. La riapre qualche minuto dopo Djurecic con un bel destro sul palo di Donnarumma.

SASSUOLO

Consigli 6

Non può intervenire sul gol di Kessie, può invece solo ammirare la prodezza di Suso. Bravo però su Bonaventura per il 3-0.

Lirola 6.5

Grandissimo salvataggio sulla linea di porta che lascia la gara sulla situazione di pareggio. Per trenta minuti regge l’esterno spagnolo del Milan, poi però Suso lo scavalca, avendo preso fiducia dopo il gol del doppio vantaggio.

Marlon 5.5

Avrà visto Romagnoli nell’ultima partita di campionato, perché fa la stessa sciocchezza del suo avversario verso la fine del primo tempo. Per sua fortuna, il Milan non ne approfitta.

Ferrari 5

Colpevole sul primo gol di non essere rientrato in difesa; colpevole di non aver coperto bene Suso sulla seconda rete.

Rogerio 5.5

Ha visto sulla sua fascia più rossoneri lui che Gattuso durante tutta la settimana. Una volta Castillejo, una volta Calhanoglu, un’altra ancora l’inserimento di Bonaventura. Se la cava su tutti e tre, anche se non benissimo.

Sensi 6

La prima mezz’ora suntuosa: preciso nella fase di impostazione e puntuale nel fermare le azioni avversarie. Tuttavia il Milan cresce con il passare dei minuti e ne soffre.

Locatelli 5

L’altro ex di questa gara. Non interviene sul primo marcatore del match, lasciandogli così la possibilità di andare verso la porta per firmare l’1-0. Un errore che condiziona una gara iniziata su una strada.

Bourabia 5.5

Tra i tre centrocampisti è quello che sembra più estraneo al gioco. Per questo è lui ad uscire per fare entrare un giocatore più offensivo per riprendere la partita. (56’ Djuricic 6.5: la giusta scelta di De Zerbi, avendo segnato il gol che sblocca la gara del Sassuolo.)

Berardi 6

Gioca un match insipido: si limita a fare il suo mestiere, ma dai suoi piedi non parte nulla che possa essere davvero importante per la squadra. Eppure la tecnica glielo permetterebbe. A suo favore c’è il fatto che si va a prendere palla. (74’ Babacar s.v.)

Boateng 5.5

Il grande ex del match: quattro stagioni con la maglia rossonera con grandi prestazioni e bellissimi gol. Un po’ sottotono rispetto alle gare precedenti, forse ha sentito le pressioni del match e le marcature strette dei difensori avversari

Di Francesco 6

Alla mezz’ora si trova di fronte a Donnarumma, ma si fa ipnotizzare dal portiere rossonero. Comunque una bella gara quella del figlio d’arte, soprattutto per aver tenuto bene il confronto con Abate. (56’ Boga 5.5: un impatto non incisivo come quello dell’altro subentrato.)

All. De Zerbi 5

La partita più difficile di questo campionato finora per il suo Sassuolo: non trova la rete per il vantaggio, ma lascia tanto campo agli avversari.

MILAN

Donnarumma 6

Bella parata su Di Francesco nel primo tempo. Non vede partire palla sulla rete del Sassuolo.

Abate 6.5

Di Francesco è davanti a Donnarumma, pronto per calciare e da dietro arriva Ignazio Abate che, prendendo la palla piena, guadagna un santo calcio d’angolo. Questa è la dimostrazione della sicurezza difensiva che dà il terzino destro del Milan.

Musacchio – Romagnoli 6

La coppia difensiva si comporta bene su un Sassuolo che comunque cerca con grande intensità il gol. Caldara non li preoccupa, sembrano che si siano più che guadagnati la maglia da titolare.

Rodriguez 5.5

Questa sera il terzino svizzero si vede molto poco spingere sulla fascia di sinistra. Si limita a seguire su tutte le zone del campo Berardi.

Kessie 6.5

Ha la grande occasione del primo tempo, ma il suo cucchiaio a scavalcare Consigli è troppo morbido e viene spazzato via sulla linea di porta. Si fa perdonare più tardi segnando il gol vantaggio partendo dalla sua area di rigore.

Biglia 6.5

Inizia la partita prendendo un giallo perché in affanno sulle ripartenze della squadra di casa. Tuttavia non si spreca, ma si batte contro tutti gli attaccanti della formazione di De Zerbi. Il centro della squadra rossonera.

Bonaventura 6.5

Sbava quando lancia Boateng verso la porta nel primo tempo. Nel secondo tempo però da 10 metri lancia questa volta un suo compagno di squadra, Suso, che firma il secondo gol.

Suso 7

Illumina il suo primo tempo con una traversa. Ha qualche difficoltà a sfondare sulla sua fascia per via della grande attenzione di Lirola. Poi però trova un gran gol, che sigla il 2-0 rossonero, e finalmente si sblocca.

Castillejo 6.5

In assenza di Borini, lo spagnolo viene scelto come centroavanti, in cui mancano Higuain e Cutrone. Ma spesso si allarga sulla sinistra, suo ruolo naturale. Da lì trova il suo primo gol in Serie A, un destro sul secondo palo di Consigli. (70’ Cutrone 6 Entra bene in partita)

Calhanoglu 6

Viene schierato come esterno, ma alla fine finisce per essere la punta centrale del falso nove di emergenza. Serve una palla perfetta per l’occasione di Kessie. Meglio rispetto alle uscite precedenti. (76’ Laxalt s.v.)

All. Gattuso 7

Il Milan ritrova la vittoria e questo grazie a una grande compattezza in difesa e la concretezza dei suoi attaccanti, specialmente Suso.