Pagelle Genoa-Napoli 1-2, Serie A 2018/2019

di - 10 novembre 2018

Vince 2-1 il Napoli di Ancelotti al Marassi senza incantare su un terreno di gioco che nel secondo tempo si è trasformato in una piscina olimpica. La prima frazione di gioco sorride ai rossoblu. La squadra di Juric trova il vantaggio al 20’ minuto quando Romulo disegna una parabola perfetta sulla testa di Kouamé che elude la marcatura di Hysaj e fa esplodere il Marassi. Un Napoli impreciso e nervoso va a riposo sotto di un gol. Gli ingressi di Fabian Ruiz e Mertens garantiscono vivacità su di un campo ai limiti dell’impraticabilità causa pioggia. E proprio lo spagnolo trova il pareggio al minuto 63 con un piattone sinistro da posizione propizia. Da quel momento in poi il match perde in bellezza. Al 86’ però una  punizione dalla trequarti ed una sfortunata deviazione di Biraschi regalano 3 punti fondamentali agli azzurri.

GLI HIGHLIGHTS

Genoa (3-5-2)

Radu 6.5

Il miracolo su Milik vale un gol. Inoperoso per il resto del match, non può nulla sul sinistro ravvicinato di Fabian Ruiz. Qualche responsabilità, invece, sulla punizione da cui scaturisce l’autorete di Biraschi.

Biraschi 5.5

Molto sicuro e deciso negli interventi nella prima frazione di gioco. Colpevole però come il suo compagno di reparto Romero nel perdersi Fabian Ruiz in occasione del pareggio. Sfortunato più che goffo nell’autogol

Romero 5.5

Sembra il meno tranquillo dei tre che compongono la difesa rossoblu. Tuttavia non commette disattenzioni fino al minuto 62 quando Fabian Ruiz gli scivola alle spalle e sigla l’1-1.

Criscito 6.5

Anticipa sempre le giocate delle punte napoletane e si concede anche svariate uscite palla al piede. Leader indiscusso della difesa rossoblu.

Lazovic 6.5

Tanta corsa e volontà per il serbo. Il duello con Hysaj lo vince lui.

Bessa 6

Molto scolastico nelle scelte, non commette imprecisioni e spesso si inserisce tenendo sugli attenti la retroguardia azzurra.

Veloso 5.5

Non al meglio fisicamente, è l’ unica nota stonata dei rossoblu. Juric capisce le sue difficoltà e gli preferisce Omeonga (58’ Omeonga 6 Garantisce tanta fisicità in mezzo al campo in un momento difficile del match)

Hiljemark 6

Pressing asfissiante sul portatore di palla. Non dà respiro ad Hamsik costringendolo sempre a tener palla più del dovuto e rallentando così la manovra della squadra di Ancelotti. (78’ Mazzitelli S.V.)

Romulo 6.5

Un pericolo costante sulla fascia destra. Pennella il cross dell’1-0 per l’ivoriano. (89’ Pandev S.V.)

Kouamé 7

Sgomita, lotta ma soprattutto crea il panico quando parte in progressione. Freddissimo ad insaccare la sfera sul bellissimo cross di Romulo.

Piatek 5.5

Molto movimento per il polacco, tanta fisicità, poca precisione però in molti appoggi per i due peperini Lazovic e Romulo.

All. Juric 6

Squadra corta e con lo spirito combattivo dell’allenatore. Sfortunato nel raccogliere ancora una volta con 0 punti dopo un’ottimo match.

Napoli (4-4-2)

Ospina 6

Sicuro nelle uscite, non può nulla sulla testata vincente di Kouamé.

Hysaj 5

Soffre terribilmente Lazovic e lascia libero l’ivoriano in occasione dell’1-0. (81’ Malcuit S.V.)

Albiol 5.5

Distratto e lento in diverse occasioni patisce la velocità di Kouamé e la fisicità di Piatek.

Koulibaly 6.5

Giganteggia sul 9 rossoblu. È il faro della difesa del Napoli, oggi non impeccabile.

Mario Rui 5.5

Non è facile arginare Romulo quest’oggi e infatti il brasiliano gli crea non pochi grattacapi. Appannato anche negli appoggi.

Callejon 5.5

Il 7 corre e non poco. Quest’oggi però è poco preciso, come del resto la maggior parte dei suoi.

Allan 6

Nulla da dire sul suo match in fase di interdizione, diverse imprecisioni invece quando si tratta di impostare. Ciabatta malamente con il sinistro un buon pallone a fine primo tempo

Hamsik 5

Decisamente troppo lento e compassato. Anche dai suoi piedi dovrebbe passare il tentativo di rimonta del Napoli, ma oggi lo slovacco non sembra averne granché.

Zielinski 5

Suo l’errore in impostazione che regala la ripartenza vincente ai genoani al 20esimo. Frenetico in molte occasioni, patisce il pressing dei rossoblu e Ancelotti lo sostituisce a fine primo tempo. (46’ Fabian Ruiz 7 Riapre il match alla prima palla toccata. Fraseggia molto bene con Mertens e tiene in apprensione i difensori di Juric)

Insigne 6.5

Il più ispirato come sempre. Passano dal suo delicatissimo destro le migliori azioni del primo tempo degli azzurri. Suo il tiro da fuori che incoccia il palo, suo l’assist geniale per Callejon da cui scaturisce l’occasione di Milik. Appannato nel secondo tempo a causa probabilmente del terreno di gioco in cattive condizioni.

Milik 5.5

Troppi pochi palloni utili per il gigante polacco. Può e deve far meglio sul pallone non perfetto di Callejon. (46’ Mertens 6.5 Garantisce quella vivacità necessaria per creare problemi alla retroguardia avversaria. Geniale il colpo di tacco per Fabian Ruiz che vale il pareggio.

All. Ancelotti 6.5

Irriconoscibile il suo Napoli nei primi 60’ di gioco. In una giornata come questa indovina comunque i due cambi che cambiano la partita. E non è poco.

© riproduzione riservata